Sabato, 22 Febbraio 2020
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Concertone, live di Bennato interrotto dalla pubblicità: "Questa è censura"
SU RAITRE

Concertone, live di Bennato interrotto dalla pubblicità: "Questa è censura"

ROMA. Grida alla "censura" Edoardo Bennato dopo che la sua esibizione sul palco del Concertone a Roma ieri sera è stata bruscamente interrotta dalla pubblicità.

"Rai Tre ha trasmesso in diretta da Roma il concerto del primo maggio - si legge in un comunicato stampa ufficiale diramato dallo staff dell'artista -. Edoardo Bennato aveva in scaletta quattro brani ma durante l’esecuzione dell’ultimo brano, 'Meno male che adesso non c’è Nerone', la Rai ha deciso di interrompere in modo brutale la trasmissione, mandando in onda la pubblicità e riservando un trattamento inaccettabile a Edoardo, alla sua band e ai telespettatori. A questo punto ci chiediamo il motivo: disguido, disorganizzazione o, magari, censura?".

Ad appoggiare Bennato, sulla sua pagina Facebook, diversi fan:

"Mai visto nulla di simile - scrive Fabrizio -. Interrompere la diretta dell'esibizione live di Edoardo Bennato per mandare in onda la pubblicità! È vergognoso!".

E ancora: "Non c'è da stupirsi - spiega Fabiana - che in un'epoca in cui sempre meno i talenti riescono a emergere, sconfitti da fin troppi miti passeggeri, un artista come Edoardo Bennato sia considerato, che ne so, 'fuori moda?', 'obsoleto?'. Semplicemente vergognoso, una diretta non dovrebbe essere interrotta su nessun artista, ma come ci si permette di farlo con uno di quelli che ha fatto e fa la storia della musica italiana?".

"Una mancanza di rispetto incredibile per uno come Bennato...riinizia la diretta e lui non c'e' piu'... neanche l'hanno fatto salutare e vedere che finiva", precisa Vincenzo.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X