Lunedì, 24 Febbraio 2020
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura A Favara e Messina si produce il pregiato "caviale di limone"
AGRICOLTURA

A Favara e Messina si produce il pregiato "caviale di limone"

di

FAVARA. L’agricoltura italiana conta 1,6 milioni di aziende per un fatturato complessivo di 250 miliardi di euro (il 15% del Pil nazionale). Oggi l’agricoltura rappresenta una scommessa. Una frontiera per lo sviluppo economico che si confronta tra tecnologia e avanguardia: è la nuova prospettiva di tanti giovani che, o per tradizione di famiglia o per pura passione, si avvicinano alla terra e alle numerose opportunità che essa offre, sia a livello economico e occupazionale che a livello personale. Con la ricerca di prodozzi di eccellenza e di “nicchia” da affiancare alla agricoltura tipica e tradizionale. Un trand nuovo che si affaccia in Sicilia, con nuove esperienze e nuovi prodotti.

Nell’agrigentino c’ è, per esempio l’azienda agricola “Geva”, acronimo di Giuseppe, Emanuele e Andrea Vita, tre fratelli col pallino delle innovazioni, che sta provando a portare a maturazione una pianta particolare, originaria dell’Australia, che produce un frutto pregiatissimo, il finger lime, in italiano conosciuto come il caviale del limone. Si tratta di un agrume che cresce nella zona costiera orientale subtropicale della terra dei canguri e il cui nome viene dato dalla polpa composta da tante vescicole sferiche, ricche di succo, che lo fanno somigliare al caviale.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO L'ARTICOLO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X