Sabato, 31 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Valdemone Fest, artisti di strada e circensi al Pietra Rosa di Pollina
CITTA' DA VIVERE

Valdemone Fest, artisti di strada e circensi al Pietra Rosa di Pollina

Stasera alle 22 nell’ambito del grande festival di I ART, il contenitore di oltre 100 eventi promossi da I World, le “Serenate” di Lello Analfino, accompagnato da Filippo Alessi (percussioni), Edoardo Musumeci (chitarre), Pierpaolo Latina (pianoforte)

PALERMO

A teatro

Stasera alle  21,30 al Teatro Vito Zappalà (viale Galatea a Mondello), ritornano sul palco Matranga e Minafò, i due giovani comici che hanno ottenuto un gran successo su Made in Sud, in onda su Rai2. Il duo nasce nel 2005 in un villaggio vacanze, ma è sul piccolo schermo che diventano famosi con programmi come “Skrikkia la notizia” e “Preview”. Sono denunce satiriche in chiave ironica e demenziale che poi si trasformano in cabaret d’autore e commedie brillanti. In “Altrimenti ci aggalliamo”, il duo comico presenta anche tre sketch andati in onda su Rai due: gli “aspiranti mafiosi” ovvero il boss e la bestia che irrompono sul palco chiedendo il pizzo; Il quiz più ricco d’Italia e “padre e figlio”, un figlio irriverente e ineducato a cui il padre che gli lascia passare tutto. Da 8 euro al Box Office e al botteghino.

-

Stasera alle 21,15, e in replica fino a domenica, a Villa Pantelleria (vicolo omonimo) ritorna in scena “I sogni son desideri” percorso musicale e di parole nelle favole più belle: da Aladin a Cenerentola, da Pinocchio a Frozen, da La Bella e La Bestia a La Sirenetta. Giulio é un bambino che ama la tecnologia ma un giorno, stanco dei videogiochi, apre una scatola e trova un libro di favole che piano piano si materializzano in scena, con i loro racconti, i personaggi, le musiche. Regia di Lollo e Santina Franco, testo di Nicola Franco, movimenti di Tiziana Taormina. In scena la compagnia stabile. 10/7 euro.

-

Schermi

Secondo appuntamento, stasera alle 21,30 al cinema Aurora di Tommaso Natale della mini rassegna di quattro film che ruotano attorno alla città, raccontata, pensata, sognata. “Ciak si gira, Palermo è di scena”, curata da Manlio Cordaro è costruita con "Maqueda Pedonale”. Ogni proiezione sarà preceduta da una degustazione e seguita da un dibattito con attori e registi. Stasera tocca a “L’innesto” film di e con Giuseppe Celesia, con Ferdinando Gattuccio, Maurizio Riotta, Mario Pupella. E’ la storia di Giorgio e Laura, coppia affiatata la cui vita verrà distrutta dalla violenza subita da lei, che distrugge il loro rapporto.

-

Appuntamenti

Scadranno il prossimo 27 agosto i termini per partecipare a I Landscape, uno degli eventi che fanno parte dell’articolato Festival I ART. Il progetto parte dalla considerazione che l’universo delle manualità, dei mestieri, delle feste, ritualità ed espressioni tradizionali siciliane, è tutt’altro che “tramontato” nella memoria collettiva e nel vissuto delle comunità. Sulla base di tale considerazione I LANDSCAPE agisce nella produzione di nuove opere d’arte multidisciplinare che reinterpretano la tradizione siciliana legata al paesaggio immateriale e ai grandi cicli produttivi. Possono partecipare esponenti di arti tattili (moda, tessuti, accessori) e arti visive (pittura, scultura, design, oggettistica, ceramica). bando su www.i-art.it/it/i-art- festival/i-landscape/ iscrizione/

-

A piazzetta Umberto, a Trappeto stasera alle 21,30 verrà consegnato il "Premio Trappeto 2015" per il turismo, la comunicazione e lo spettacolo. Il premio doveva essere consegnato l’11 agosto scorso, ma la manifestazione è saltata per il maltempo. Riceveranno il riconoscimento, il presidente di Fedealberghi Nicola Farruggio, il giornalista Michele Giuliano e l'attore Mario Pupella. Un premio speciale, la targa Fifo Costanzo, sarà invece consegnata al comico Ivan Fiore che proporrà pezzi e scampoli del suo spettacolo di cabaret, “Il meglio di… in sessanta minuti”. Ingresso libero.

-

Stasera dalle 20 il Teatro Pietra Rosa di Pollina, ospiterà tutti gli artisti di strada, circensi, giocolieri, maghi che partecipano al Valdemone Fest, il festival del teatro da strada che durerà fino a sabato. Alle 22 nell’ambito del grande festival di I ART, il contenitore di oltre 100 eventi promossi da I World, le “Serenate” di Lello Analfino, accompagnato da Filippo Alessi (percussioni), Edoardo Musumeci (chitarre), Pierpaolo Latina (pianoforte). E’ il nuovo progetto da solista del leader dei Tinturia che racconta lo spirito passionale della Sicilia, un viaggio tra serenate e canti in dialetto. Ingresso libero.

Da sentire

Stasera alle 22 si chiude in piazza Castello a  Castelbuono, il JazzFest diretto da Angelo Butera, con “Blue Frankie”, omaggio a Frank Sinatra di Tony Piscopo e Gaetano Riccobono. accompagnati da Davide Inguaggiato (contrabbasso), Paolo Vicari (batteria), Marco Grillo (chitarra). In occasione dei 100 anni dalla nascita di Sinatra (1915/2015) il quintetto propone arrangiamenti dei pezzi “sinatriani”, ma anche altre meno conosciute che rappresentano il lato più malinconico (blue) del cantante. Presenta la serata, Fabio Console. Ingresso libero, il posto costa 3 euro.

-

Stasera alle 21,30, in piazza Mazzini a Collesano, si esibirà il gruppo musicale Monnalizard, band tributo a Rino Gaetano. La band, composta da Andrea Bellante (nella foto) alla voce, Alessio Romeo (tastiera), Francesco Ribaudo (chitarra), Luca Giuffrida (basso), Fabrizio Taormina (batteria), gira per la Sicilia con un progetto dedicato alle canzoni, ai pensieri, all'umorismo tagliente del grande Rino. I brani abbracciano gran parte del repertorio del cantante romano, spaziando "Gianna", a "Nun te reggae più", "Il cielo è sempre più blu" e "Berta filava", fino a "Jaquelin" e "Fabbricando case".

-

Stasera dalle 21 torna a Campofelice di Roccella la tanto attesa Notte Bianca. Spettacoli, musica, cabaret, eventi e  gastronomia si alterneranno lungo il corso, la piazza e le vie. Una notte di balli, emozioni, sport e musica per vivere un'esperienza indimenticabile insieme a tutta la famiglia, visto che per i più piccoli verrà allestito un apposito spazio divertimenti. Dalle 21 parte anche la Notte Bianca a Cinisi lungo il corso Umberto e piazza Vittorio Emanuele Orlando. Partecipano Francesco  Nicolosi (da Italia's got talent 2015) e Toto' Cascio (Nuovo Cinema Paradiso).

-

Doppio concerto stasera a Valledolmo. Alle 22 in piazza Matrice il “Wanderlust Jazz Duo” composto da Marilyn Macaluso (tromba e voce) ed Elisa Zimbardo (chitarre) intratterrà il pubblico per circa due ore con gli standard jazz di autori quali Kosma, Dorham, Raye, Jobin e Gershwin. Prevista anche una parentesi dedicata al rock acustico con brani di Sting, Nightwish, Led Zeppelin e Eva Cassidy. Si continua da mezzanotte in piazza dell’Olmo, con Giorgio Gurrieri (chitarra acustica ed armonica a bocca) e Mirco Di Carlo (batteria). In scaletta 25 brani tratti dalle cover più famose dei Nomadi, Battisti, Dalla e Bennato. Per Giorgio Gurrieri sarà l’occasione per presentare alcuni suoi inediti. L’iniziativa fa parte del palinsesto estivo del Comune.

-

Stasera alle 22 al Nautoscopio (sul Foro Italico, "La chanson française da Edith Piaf a Stromae" con Serena Ganci (voce) accompagnata da Luca La Russa al contrabbasso, Lorenzo Colella alla chitarra e Fabrizio Francoforte alla batteria. La cantautrice palermitana reinterpreta un variegato repertorio della musica francese dai più classici Piaf, Gainsbourg, Aznavour ai contemporanei Stromae, Noir Desir o Carla Bruni viaggiando dentro i suoi universi musicali: jazz, rock e canzone d'autore. Serena sceglie un  repertorio noto plasmando tutto con la sua inconfondibile mano.

Da vedere

-

Nell’ex chiesa SS. Crocifisso, in corso Umberto a Castelbuono, la mostar degli scatti che partecipano al concorso nazionale di fotografia Città di Castelbuono - XVI edizione Premio giovani  Enzo La Grua. Una sezione speciale del premio è riservata ai giovani talenti, sui temi: “Libero”, Castelbuono oggi” e “Il cibo: storie di vita e di paesi”. La giuria, composta da Vincenzo Cucco, Giovanni Pepi, Piero Longo, Giacomo D’Aguanno, Sandro Scalia, Franca Schininà  e Gigi Petyx, ha selezionato gli scatti da esporre fino al 23 agosto, dalle 10 alle 13 e dalle 18 alle 23.

-

Continua ad Isola delle Femmine la collettiva itinerante dedicata al Beato PINO PUGLISI inaugurata lo scorso 5 giugno alla Cattedrale di Palermo. Dal 3 al 25agosto, presso la Parrocchia Maria SS delle Grazie di Isola delle Femmine, si potranno ammirare le opere che i 24 artisti hanno intitolato al Beato Padre Puglisi.

-

Alla civica galleria d'arte moderna di Monreale, una mostra di libri d'artista, “Dialogus Creaturarum Moralisatus” in formato leporello (un'unica striscia di carta piegata a fisarmonica), a cura di Antonina Greco. In mostra le opere di Giuseppe Agnello, Mariano Brusca, Gai Candido, Franco Castiglione, Liliana Conti Cammarata, Nicolò D’Alessandro, Rosetta D’Alessandro, Isabella Ducrot, Antonio Freiles, Laura Giambarresi, Nella Giambarresi, Carla Horat, Giuseppe La Bruna, Michele Lambo, Carlo Lauricella, Rossella Leone, Giovanni Leto, Gaetano Lo Manto, Carmelo Marchese, Elmo Napoli, Gina Nicolosi, Arianna Oddo, Enzo Patti, Marilena Pecoraro, Lorenzo Reina, Salvatore Rizzuti, Salvatore Salamone, Paolo Sardina, Franco Spena, Enzo Venezia, Vincenzo Ventimiglia. Fino al 5 settembre, dal lunedì al sabato 9/13 e 15/18.

-

Alla galleria FrancescoPantaleone Arte contemporanea, la mostra “Le declinazioni della pittura”, collettiva a cura di Arianna Rosica, che racchiude opere di Stefano Arienti, Marco Bongiorni, Giuseppe Buzzotta, Paolo Canevari, Stefania Galegati Shines, John Kleckner, Angelo Mosca, Seb Patane, Jo Robertson, Angelo Sarleti, Michele Tocca e Vedovamazzei. Un incontro/confronto tra artisti di diverse generazioni pronti a presentare diverse modalità di declinare la pittura oggi. Una pittura che, mantenendo un’armonia sottesa misteriosamente nascosta, si fa installazione, gesto, azioni e processi. Fino al 15 settembre, dal martedì al venerdì dalle 10 alle 19, sabato fino alle 18.

-

Fino Al 30 settembre all’Orto Botanico di via Lincoln sarà possibile visitare il Museo delle Palme. Il progetto è di A progect space. L’obiettivo è quello di rivitalizzare una collezione dell’Orto risalente agli anni 90 quando alcuni maestri italiani della pittura furono ispirati proprio dalle palme.

-

E’ stata prorogata fino al 27 settembre a palazzo Abatellis di via Alloro ci sarà la mostra “Bozzetti e modelli del 700 e del primo 800 dalle collezioni di palazzo Abatellis”, a cura di Gioacchino Barbera e Evelina de Castro. L’allestimento si potrà visitare dal martedì al venerdì dalle 9 alle 19 e sabato e domenica fino alle 13,30.

-

Fino al 7 settembre la Galleria d’arte moderna (piazza Sant’Anna) ospita la doppia mostra “Immaginari di uno stare” a firma Gianni Pettena e Marc William Zanghi. Un originale dialogo tra la pittura di Marc William Zanghi, uno tra i più importanti rappresentanti della giovane arte siciliana, la cui figurazione s’inserisce sul sentiero tracciato dai protagonisti della Scuola di Palermo, e gli interventi architettonici di Gianni Pettenatra gli esponenti più accreditati dell’architettura radicale, sorta a Firenze alla fine degli anni ‘60.  L’esposizione, a cura di Lorenzo Bruni, presenterà trenta dipinti e sculture di Marc William Zanghi collocati negli spazi della galleria, appositamente modificati da tre interventi di Gianni Pettena. Martedì- domenica dalle 9,30 alle 18,30, biglietti: 6/4 euro.

-

Villa Zito (via Libertà 52) riapre le porte e si trasforma in una grande pinacoteca di circa mille metri quadrati di sale espositive, disposte su tre piani. I visitatori potranno scoprire le opere più rappresentative della collezione pittorica della Fondazione Sicilia. Tele di grande valore, realizzate tra ‘600 e ‘900, dai più grandi maestri della storia dell’arte italiana. Il tutto è frutto del recupero dei pezzi dell’ex Banco di Sicilia, riottenuti dalle diverse filiali; e da altri, provenienti dal patrimonio della ex Cassa di Risparmio Vittorio Emanuele per le province siciliane. Orari: martedì e giovedì, sabato e domenica 16/20, mercoledì e venerdì, 10/14. Biglietti: 5/3 euro.

-

La Via Crucis, o “via della croce”, è un rito che propone una riflessione sul percorso doloroso di Gesù Cristo che si avvia alla crocifissione sul Golgota. Durante la Settimana Santa i cristiani pregano di fronte a quattordici immagini, dette “stazioni” della passione di Cristo. Le opere di Fernando Botero raccolte per l’esposizione “VIA CRUCIS la pasión de Cristo” rappresentano una svolta nella carriera dell’artista, senza per questo mettere in ombra il tratto originale e peculiare del linguaggio che lo ha reso famoso. E’ possibile ammirare la mostra al Complesso Monumentale Palazzo Reale, Cappella Palatina fino al 30 settembre. Da lunedì al sabato dalle ore 8.15 alle ore 17.40 (ultimo biglietto ore 17.00). Domenica e festivi dalle ore 8.15 alle ore 13.00 (ultimo biglietto ore 12.15).

-

MESSINA

Da vedere

Fino al 30 settembre Lipari ospita la mostra “Eolie 1950-2015. Mare Motus” allestita nella ex Chiesa S. Caterina. A cura di Lea Mattarella e Lorenzo Zichichi, l’esposizione è l’ultimo step di un grande progetto comunitario biennale - Mareolie - concepito dall’architetto Michele Benfari (già direttore del Museo archeologico) e dall’archeologa Maria Clara Martinelli per valorizzare in chiave contemporanea l’area fortificata del Castello, già sede del prestigioso Museo Bernabò Brea.  Ingresso gratuito. Orari 10-19: aperto tutti i giorni.

-

RAGUSA

Da vedere

È il Guccione più intimo e familiare, quello di “Piero Guccione. Amori” in mostra a Scicli (Rg) negli spazi del movimento “Vitaliano Brancati” dal 9 agostoe fino all’8 settembre (in Via Mormino Penna, ingresso gratuito). Un’esposizione curata dallo storico dell’arte Paolo Nifosì e dedicata ai pastelli meno conosciuti o addirittura inediti di Piero Guccione, doni del grande maestro alla sua compagna, Sonia Alvarez, o agli amici più cari e fraterni in occasione di compleanni e anniversari. Sessanta opere dal soggetto delicatissimo e di piccolo formato - come brevi poesie - che per un mese intero escono dagli spazi privati, le case degli “amici di Piero”, per essere condivise con il grande pubblico di appassionati, desiderosi di ammirare l’arte del maestro. Dopo Modica, anche Scicli, città natale di Guccione, vuole rendere omaggio ai suoi 80 anni con questa mostra organizzata dal Movimento “Vitaliano Brancati” e dall’Amministrazione comunale grazie alla collaborazione di numerosi sponsor. “Piero Guccione. Amori” sarà visitabile a Scicli fino all’8 settembre tutti i giorni, dalle 10 alle 13 e dalle 16.30 alle 24. Ingresso gratuito. Orari: tutti i giorni 10-13 e 16.30-24.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X