Venerdì, 15 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Il nuovo album di Cremonini: racconto live un anno incredibile - Video
TRIPLO CD

Il nuovo album di Cremonini: racconto live un anno incredibile - Video

MILANO. È il racconto di un tour ma anche l'occasione per fare un bilancio, il nuovo album di Cesare Cremonini che esce oggi con il titolo 'Più che logico (live)'.

La storia raccontata dal triplo cd è quella del tour firmato dal cantautore bolognese lo scorso anno, il 'Logico tour 2014', con ventidue brani live e l'aggiunta di quattro inediti scritti per l'occasione. "Solitamente chi fa un disco dal vivo tende a non scoprire più di tanto le carte del suo futuro - ha detto Cremonini - perché a volte il live è una coincidenza contrattuale o nasconde il bisogno di prendere tempo. Io invece ho voluto anticipare la direzione che prenderà la mia musica scrivendo delle canzoni completamenti nuove. Sono stato tentato anche di fare un album di inediti subito, senza passare dal live".

Alla fine però Cremonini ha scelto per un live ("la mia fotografia di un anno incredibile" ha commentato) diviso però in tre cd il cui ultimo è un mini album con i quattro inediti 'Buon viaggio (share the love)', 'Lost in the weekend', 'Quasi quasi' e '46', quest'ultima ispirata al numero di moto dell'amico Valentino Rossi e al mondo delle competizioni a due ruote.

"Valentino mi ha fatto conoscere un mondo che mi piace molto, che mi fa sentire a mio agio - ha raccontato Cremonini - e i campioni di motociclismo sono delle vere rockstar per il modo in cui vivono. Nella prossima vita vorrei fare il pilota". Prima di questo album, la prova precedente del cantautore con un disco live risale al 2006 quando si era cimentato con un tour teatrale accompagnato anche dalla London Telefilmonic Orchestra.

"Dal punto di vista dei live sono quasi un emergente - ha spiegato - perché dopo i Lunapop la mia strada è ricominciata da capo. Mi sono costruito giorno dopo giorno e il tour teatrale di allora ha rappresentato per me un momento di passaggio, anche sofferto. Il mio obiettivo è sempre stato quello di fare grandi concerti e non per niente mi sono tatuato il volto di Freddie Mercury. Oggi mi trovo esattamente dove vorrei essere, ma oltre che cantautore mi sento anche intrattenitore e non ho preconcetti nemmeno verso il mondo del cinema e della televisione".

Per lavorare ai pezzi nuovi inseriti nell'album, Cremonini si è isolato per qualche mese, tornando però a collaborare con Davide Petrella, voce de Le Strisce, che lo ha accompagnato nella fase di scrittura. "Scrivere con lui è come stare davanti allo specchio - ha spiegato Cremonini - e la nostra, più che una collaborazione tra cantanti, è un lavoro in comune tra persone a cui piace scrivere". A conferma della voglia di tornare a suonare dal vivo di Cremonini, per lui i palchi torneranno ad illuminarsi a partire dal 23 ottobre per il nuovo 'Più che logico tour 2015', sorta di secondo tempo del tour precedente.

"Anche se il primo tempo è andato benissimo - ha spiegato con un paragone calcistico - vogliamo dare spettacolo fino alla fine della partita". Il tour prenderà il via il 23 ottobre dal Pala Alpitour di Torino e proseguirà fino 24 novembre quando chiuderà i battenti al Palasport di Verona. "Sarà il modo per salutare il pubblico e chiudere un periodo intenso - ha detto Cremonini - prima di rimettersi a maggese e pensare alle cose future".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X