Domenica, 20 Ottobre 2019
CITTA' DA VIVERE

Ernesto Maria Ponte a Palermo racconta il Sessantotto

PALERMO
A teatro
Oggi al teatro Jolly e fino al 29 marzo in scena ci sarà lo spettacolo di Giovanni Nanfa ed Antonio Pandolfo “O la va, o la spacca”. Biglietto da 13 a 16 euro.
-
Oggi al teatro Biondo arriva alle 21 lo spettacolo “Itis Galileo” diretto da Francesco Niccolini eMarco Paolini e in scena da venerdì 20 a domenica 29 marzo nella Sala Grande. Biglietti 30 – 13 euro.
-
Al centro commerciale “Conca d’oro”, di via Lanza di Scalea, è stata allestita la struttura itinerante “Casa Corepla”: sarà presente a Palermo fino al 29 marzo ed aperta alle scuole del territorio e a tutti i cittadini che vorranno visitarla. L’iniziativa è organizzata in collaborazione con la Rap. Ingresso gratuito.
-
Fino al 29 marzo Christian De Sica con il suo spettacolo “Cinecittà” arriva al teatro Al Massimo. Racconta dellla Città del Cinema: da bambino ha visto girare per casa mostri sacri del cinema all'epoca dei kolossal americani di Hollywood sul Tevere. E’ cresciuto con Rossellini e i suoi figli e ha sposato la sorella di Carlo Verdone. Nella sua vita professionale ha partecipato a decine di film, prima come comparsa e poi come protagonista fino ad arrivare al ruolo di regista. Chi meglio di lui, allora, per raccontare la storia di Cinecittà, in uno spettacolo elegante e sorprendente che va da Mussolini al neorealismo, dal cinepanettone a Santoro e alla De Filippi? Irresistibili racconti di vita vissuta, monologhi poetici sulle figure nascoste che rimangono sempre dietro le quinte, divertenti gag su provini, sugli attori smemorati, sul doppiaggio improvvisato, ma anche canzoni evergreen enfatizzate dalle abili doti del Christian crooner ed entertainer. Con Christian sul palco una compagnia completa, un corpo di ballo e un’orchestra di molti elementi. Christian De Sica apre i cancelli di Cinecittà e fa entrare contemporaneamente in due mondi magici: il cinema e il teatro.

Da vedere
La Via Crucis, o “via della croce”, è un rito che propone una riflessione sul percorso doloroso di Gesù Cristo che si avvia alla crocifissione sul Golgota. Durante la Settimana Santa i cristiani pregano di fronte a quattordici immagini, dette “stazioni” della passione di Cristo. Le opere di Fernando Botero raccolte per l’esposizione “VIA CRUCIS la pasión de Cristo” rappresentano una svolta nella carriera dell’artista, senza per questo mettere in ombra il tratto originale e peculiare del linguaggio che lo ha reso famoso. E’ possibile ammirare la mostra al Complesso Monumentale Palazzo Reale, Cappella Palatina fino al 21 giugno. Da lunedì al sabato dalle ore 8.15 alle ore 17.40 (ultimo biglietto ore 17.00). Domenica e festivi dalle ore 8.15 alle ore 13.00 (ultimo biglietto ore 12.15).
-
Fino al 10 aprile alla Cappella dell’Incoronazione si potrà visitare da martedì a venerdì dalle ore 9.30 alle 13.00 e dalle ore 15.00 alle 19.00 la mostra fotografica di Aldo Palazzolo “I santissimi”. Ingresso libero.
-
Fino al 12 aprile è possibile visitare la mostra “Sogni Notturni”di Antonio Ferrante allestita al teatro Agricantus. Visitabile da martedì a sabato dalle ore 11.00 alle 13.30 e dalle 17.00 alle 19.30. Ingresso libero.

Da sentire
Tutte le sfumature del tango accompagnano la quarta tappa con “Ball Rhum” al Dorian in piazza Don Bosco”, ovvero il progetto di social dance project tra tango, swing, blues e balfolk, coordinato da Maura Laudicina. L’appuntamento è per stasera alle 21, preceduto dall’apericena alle 20. Si potrà così imparare a ballare sulle note di Sergio Piscitello. Ingresso a partire dalle 19,30. Per prenotare un tavolo telefonare allo 091 508 9722, al 339 840 4642 o al 380 798 0615.
-
Lui è nato nel 1968. E del Sessantotto, quello della rivolta giovanile e dei diritti conquistati, parlerà tutta la sera, in una veste per lui quasi atipica. Ernesto Maria Ponte è ospite oggi alle 21 a “Zero in condotta”, il format di successo del Dorian di piazza Don Bosco che vede protagonisti Paride Benassai e Marcello Mandreucci nel ruolo di due improbabili professori di una classe formata dal pubblico L’ospite-allievo di questa settimana sarà appunto l’attore Ernesto Maria Ponte, che racconterà quel che è accaduto inel mondo e in Italia in quell’anno lontano e allo steso tempo indimenticabile. Ingresso a partire dalle 19,30 per l’apericena. Per prenotare un tavolo telefonare allo 091 508 9722 o al 380 798 0615.

Da leggere
Una visita guidata alla scoperta di storia e folklore del popolo siciliano, tra le sale del Museo Pitrè (viale Duce degli Abruzzi, 1 Palermo), è quanto viene proposto dalle Edizioni Kalós in occasione della presentazione del libro “Viaggio nei piccoli musei della Sicilia” di Valeria Patrizia Li Vigni e Chiara Sciortino. La visita avrà luogo oggi alle ore 17:00. Il museo etnografico fu fondato nel 1909 dall’antropologo siciliano Giuseppe Pitrè. Il percorso museale è suddiviso in 20 sezioni, ognuna delle quali documenta i vari usi e costumi del popolo siciliano conducendo il visitatore in un poetico viaggio tra pupi, presepi, antichi mestieri e tipici carretti. Seguirà la presentazione del volume curata da Eliana Calandra, dirigente settore Cultura del Comune di Palermo e Maria Antonietta Spadaro, vicepresidente nazionale ANISA.

CATANIA
A teatro
Leo Gullotta arriva al teatro Verga con lo spettacolo “Prima del silenzio” di Giuseppe Patron Griffi. In programmazione fino al 29 marzo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X