Domenica, 28 Febbraio 2021
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Sbarcano a Palermo i "Personaggi" di Antonio Albanese
CITTA' DA VIVERE

Sbarcano a Palermo i "Personaggi" di Antonio Albanese

PALERMO
Appuntamenti
Continua a viale delle Scienze l’ottava edizione della manifestazione “Esperienza inSegna”, in programma dal 21 al 28 febbraio all’edificio 19. Previsti laboratori.
-
Oggi al palazzo Chiaramonte Steri ci sarà la conferenza aperta al pubblico di Ales Biliatski, presidente dell’ONG bielorussa per i diritti umani Viasna che lotta contro la pena di morte e la tortura e si occupa di prestare assistenza legale e finanziaria ai prigionieri politici e ai loro familiari. Appuntamento alle 9,30. Ingresso gratuito.
-
Oggi alle 17,30 allo Spazio Cultura Libreria Macaione ci sarà un incontro sulla Prima Guerra Mondiale.  Partecipano la sociologa Angelica Camassa, il poeta e scrittore Biagio Balistreri e il professore Emanuele Drago. Ingresso libero.

A teatro
Oggi alle 18,30 il mito di Orfeo ed Euridice, del regista e coreografo Frédéric Flamand, andrà in scena al Teatro Massimo di Palermo. Previsti spettacoli fino al 27 febbraio.
-
Oggi al teatro Politeama arriva Antonio Albanese con i suoi “Personaggi”. Previsti spettacoli fino al 27. Appuntamento alle 21.15. Biglietti da 28 a 43 euro.

Da sentire
Nuovo appuntamento della stagione concertista del Circolo artistico Città di Palermo,oggi , con il trio palermitano “L’Albero del canto”, formato dalla cantante Francesca Martino, da Romana Musso ai fiati e da Gaspare Perricone alla chitarra. È intitolato “…per passione…” il recital in cui avvicendano canti di musica popolare siciliana e sudamericana. In programma “Canzone Arrabbiata” di Nino Rota, originariamente scritta per il film “Fantasmi a Roma” di Antonio Pietrangeli e riutilizzata nella ‎colonna sonora di “Film d'amore e d'anarchia…” diretto nel 1973 da Lina Wertmüller con Giancarlo Giannini e Mariangela Melato. E, ancora, ‎Chorando Pra Pixinguinha di Toquinho, le note e coinvolgenti arie de l’Abballu di li Virgini di Anonimo siciliano e Habanera da “Carmen” di Bizet. Musicalità diverse, con un gusto tra il retrò e la bossa nova, scelte dalla direttrice ElviraMaiorca Italiano.

Da vedere
A palazzo Branciforte si potrà visitare la mostra per il militare polacco Jan Karski, in occasione del settantesimo anniversario della liberazione del campo di concentramento di Auschwitz. La mostra è visitabile fino a domenica 15 marzo. Durante il pomeriggio saranno presentati il libro "La mia testimonianza davanti al mondo. Storia di uno stato segreto di Jan Karski" a cura e con la traduzione di Luca Bernardini e il fumetto "Jan Karski. L’uomo che scopri l’Olocausto" di Marco Rizzo e Lelio Bonaccorso, alla presenza degli autori. Verranno anche proiettate delle interviste a Jan Karski dagli archivi della Rai Teche e United States Holocaust Memorial Museum. Interverrà di Luca Bernardini, professore di letteratura e cultura polacca presso l’Università degli Studi di Milano.
-
Oggi una mostra su Cappuccetto Rosso potrà essere visitata fino domenica 1 marzo, allo spazio mostre al primo piano della libreria Feltrinelli.  “Il ritorno di Cappuccetto Rosso” è uno dei “libri da parati” di Verba Volant edizioni. La storia è rivisitata con arguzia e modernità da Annamaria Piccione ed illustrata da Monica Saladino con le meravigliose tavole materiche e preziose che si potranno ammirare dal vivo.
-
Da Excelsior, alle terrazze de la Feltrinelli di via Cavour sarà possibile visitare la mostra “Vintage” di Ninni Arcuri.  Grazie alla collaborazione delle Officine Palmizi a collaborazione con Officine Palmizi e alle installazioni di Piera Sagrì e di Gisella Leone sarà possibile fare un salto nel passato. Sale visitabili fino al 9 marzo, dal martedì alla domenica, dalle ore 9.00 alle 13.00 ed dalle 16.00 alle 21.00. Chiuso il lunedì. Biglietto 5 euro.

AGRIGENTO
Da vedere
Prorogata a domenica 8 marzo alle Fabbriche Chiaramontane di Agrigento mostra “Trame del ‘900. Opere della collezione Galvagno”, a cura di Sergio Troisi. Un viaggio nel secolo breve con oltre sessanta opere di celebri autori del Novecento raccolte in oltre cinquant’anni dai collezionisti palermitani Nino e Francesco Galvagno. La mostra, la cui chiusura era stata programmata dalle FAM per domenica 1° marzo, sarà ancora visitabile fino alla domenica successiva per venire incontro alle numerose richieste da parte del pubblico e delle scolaresche che in questi mesi hanno affollato gli spazi espositivi delle Fabbriche. Particolare entusiasmo da parte dei visitatori più piccoli che, guidati dalle proprie insegnanti, si sono spesso cimentati in laboratori di disegno ispirati alle opere di “Trame del 900”. La più amata sembrerebbe essere l’Autoritratto di Renato Guttuso che, insieme alla Cucitrice (entrambe del 1947), è tra le produzioni meno conosciute dell’artista di Bagheria e ne testimonia l’ indagine sulla scomposizione cubista e sulla ritmica del colore. Alcuni disegni dei piccoli alunni della Scuola dell’infanzia I.C. Agrigento Bassa Est, plesso Tortorelle, documentano la loro curiosità per quest’opera. Ieri in visita gli alunni delle elementari dell’I.C. Anna Frank della città.

CALTANISSETTA
Continuano le attività alla stazione per il Treno Verde. Oggi dalle 8,30 alle 13,00 le classi sono in visita al treno. Dalle 16 - 19 il mezzo sarà aperto al pubblico. Alle 16.30 ci sarà il convegno “Biomasse e filiera locale. Modelli innovati di sviluppo nel settore agro-energetico”. Dalle 16.00 A bordo della terza carrozza, grazie alla cucina viaggiate di Treno Verde si terrà un laboratorio sensoriale sui dolci realizzati con sfarinati di grani antichi locali.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X