Sabato, 13 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca La Sicilia in fiamme: danni a Palermo, Agrigento, Catania e nella riserva di Pantalica
INCENDI

La Sicilia in fiamme: danni a Palermo, Agrigento, Catania e nella riserva di Pantalica

Una lunga giornata rovente e di decine di incendi in Sicilia. Le squadre antincendio di vigili del fuoco, personale della forestale e protezione civile sono state impegnate in numerosi roghi appiccati durante l’intera giornata. Fiamme sono state appiccate a Monte Troina nel comune di Bisacquino, a Ficarazzi in via Sammartino, a Terrasini in contrada Bagliuso, a Trabia in contrada Giardinello, a Piana degli Albanesi, in contrada Scesi nei pressi della provinciale 5, a Termini Imerese in contrada Giardinello a Misilmeri in contrada agriturismo Case Varisco, nel palermitano. Incendio pure a Naso (Me), in contrada Ficheruzza, a Favara (Ag) in via San Giovanni Rotondo, ad Acireale (Ct) in via Pasiano, a Pachino (Sr) in contrada Granelli, a Troina (En), in via Angibé nei pressi dell’oleificio Agrima e in via Ancipa, a Licata (Ag) in contrada Pernice nei pressi dell’agriturismo Colle D’Oro, a Realmonte (Ag) in contrada Rina Cannameli, a Catania, in via Nuova Lucello, a Petraperzia (En) due grossi incendi uno in contrada Rocche, e uno in contrada Serre.

In fiamme anche la riserva Pantalica, patrimonio mondiale dell’Unesco, a nord di Siracusa. E’ stato necessario l’intervento di due canadair della Forestale per spegnere le fiamme alimentate dal vento. E sempre a Siracusa, dove si sono registrate temperature vicine ai 40 gradi, allarme nel pomeriggio per un rogo nel quartiere Pizzuta, a nord della città. I residenti hanno chiesto l’intervento dei vigili del fuoco del comando provinciale. In fiamme sterpaglie.

Paura a Catania.  Un vasto incendio di sterpaglie, vegetazione e rifiuti si è sviluppato nel pomeriggio tra le vie Nuovalucello e Matteo Ricci. Le fiamme hanno lambito alcune abitazioni, ma non è stato necessario sgomberarle. Nelle operazioni di spegnimento sono state impegnate due squadre di vigili del fuoco del comando provinciale di Catania, due autobotti di rincalzo e volontari della Protezione civile. L’intervento dei pompieri ha evitato che anche la centrale Enel della zona venisse coinvolta dalle fiamme. Secondo quanto reso noto dai vigili del fuoco di Catania al momento la situazione è sotto controllo e si sta provvedendo al raffreddamento e allo spegnimento degli ultimi focolai. Sul posto sono intervenuti anche carabinieri e Polizia locale per la gestione della viabilità che, anche a causa dell’intenso fumo prodotto dall’incendio, era diventata a tratti critica.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X