Martedì, 05 Luglio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Sicilia devastata: frane e strade allagate, al Papireto arriva l'esercito
MALTEMPO

Sicilia devastata: frane e strade allagate, al Papireto arriva l'esercito

maltempo in sicilia, Sicilia, Cronaca
I vigili del fuoco presidiano la casa crollata a Sciacca

Piove incessantemente in alcune province siciliane e sono tanti i danni che si stanno registrando in queste ore. Oltre alla pioggia è anche il vento a creare difficoltà, con alcuni voli diretti a Palermo che, anche nella giornata di oggi, sono stati dirottati a Catania. A Castellammare del Golfo è crollato un ponte.

Maltempo a Palermo

A Palermo piove senza sosta da ieri pomeriggio. Strade, box e cantine allagati, il sottopasso di via Belgio chiuso al traffico per diverse ore, vie trasformate in fiumi, automobilisti intrappolati nelle vetture. Questo lo scenario all'alba di questa mattina. Le maggiori criticità si riscontrano a Mondello, in via Ugo La Malfa, allo Zen con le strade trasformate in fiumi, in via Lanza di Scalea dove in alcuni punti non era possibile attraversare la strada. Tante le telefonate ai vigili del fuoco e gli interventi effettuati. Diversi gli interventi della polizia municipale e del personale della Protezione Civile, per chiusure e limitazioni al traffico di alcuni tratti viari a Palermo. In via Lanza di Scalea a causa del livello dell’acqua è stato impossibile attraversare la strada. In via Luigi Einaudi, le caditoie sono otturate. I negozi e le portinerie sono state quindi costrette a dotarsi di alcune pedane per potere transitare. Quadro critico in via Galatea, dove alcuni tombini sono stati sollevati dalla pressione dell’acqua. L’acqua piovana, mista alla fognatura, ha superato il livello del marciapiede. Allagamenti anche in via delle Rose e nelle arterie limitrofe. Problemi segnalati anche a piazza della Pace, nel quartiere di Borgo Vecchio, in via Messina Marine e nell’area di Acqua dei Corsari. A Capaci la pioggia ingrossa il torrente Ciachea, il sindaco: "Massima attenzione". La prefettura di Palermo, intanto, ha trasmesso una comunicazione di fase allerta pericolo 1 per maggiore carico di acque sul fiume Eleuterio. Il sovraccarico di acqua avviene per effetto del superamento della quota massima in caso di piene eccezionali presso le dighe di  Scanzano e di Rosella del territorio di Piana degli Albanesi a causa delle recenti piogge. La protezione civile comunale ha attuato il previsto piano di emergenza.

 

Dirottati alcuni voli

A causa del maltempo sono stati dirottati tre voli aerei che dovevano atterrare allo scalo palermitano Falcone Borsellino. Il volo Bologna- Palermo della Ryanair delle 7.55 è stato dirottato nello scalo Fontanarossa di Catania. I passeggeri torneranno a Palermo in pullman. Sempre a Catania è stato dirottato il volo Ryanair delle 8.10 da Milano a Palermo. Anche questi passeggeri saranno riprotetti con i pullman. Infine a Trapani è stato dirottato il volo sempre Ryanair proveniente da Siviglia delle 9.15. Lo comunica la Gesap la società che gestisce lo scalo palermitano attraverso i canali social.

Stop ai tamponi alla fiera del Mediterraneo

A causa delle cattive condizioni meteo, domani, l’area per i tamponi drive-in della Fiera del Mediterraneo resterà chiusa. Riaprirà da lunedì 13 osservando sempre lo stesso orario, apertura al pubblico alle 8 e chiusura alle 13. Laddove le condizioni meteo non dovessero permettere l’esecuzione dei tamponi neanche nella giornata di lunedì 13 dicembre sarà diramato un nuovo avviso di chiusura. Continueranno, invece, regolarmente le attività di somministrazione dei vaccini al padiglione 20 della Fiera e il servizio di assistenza utenti per il green pass, dalle 9 alle 19.

Esercito al quartiere Papireto per proteggere le abitazioni

Nuclei ricognizione del 4° Reggimento Genio sono intervenuti per la valutazione dei primi interventi d’urgenza nelle provincie di Trapani e Palermo da ore interessate da un’eccezionale ondata di maltempo. Gli interventi sono stati a Trapani per il crollo del ponte San. Bartolomeo sulla strada statale 187, tra i comuni di Castellamare e Alcamo, e a Palermo in via Matteo Bonello per il rischio allagamento di diverse abitazioni. Nel quartiere Papireto è in corso un sopralluogo dei tecnici del Comune. Il canale è ostruito e l’acqua si riversa sulla carreggiata. L’Amap ha pulito le caditoie per farla defluire. E’ previsto intervento dell’esercito, richiesto dal Comune, per proteggere le abitazioni e le attività commerciali.

Frane sulle strade a Godrano, Piana e San Giuseppe Jato

Nel territorio di Piana degli Albanesi, come segnalato dal primo cittadino Rosario Petta, si è verificata una frana sulla strada provinciale 34 Piana-San Giuseppe Jato, prima di Portella della Ginestra. Lo smottamento, causato dalle forti piogge delle ultime ore, ha ostruito metà della carreggiata. Problemi anche sulla Strada provinciale 5, strada che interconnette Piana degli Albanesi ad Altofonte. Resta molto grave la condizione della provinciale 26 tra Cefalà Diana e Godrano dove oltre al cedimento dei giorni scorsi si è aperta anche una nuova voragine. Il sindaco di Godrano Daniele Bellini ha chiuso la scorsa notte una strada in contrada Cannitello che porta ad attività e ad abitazioni. «Questa notte assieme alla alla protezione civile locale, siamo intervenuti sulla strada comunale contrada Cannitello, dopo una frana, abbiamo chiuso la strada che conduce a 2 agriturismi e diverse abitazioni - dice il sindaco - La chiusura arrecherà gravi danni economici alle attività produttive, che dopo la crisi del covid19 si pensava potessero ripartire per le festività. Stiamo attivando la protezione civile regionale per cercare di realizzare interventi che possano consentire di ripristinare le strade».

Maltempo a Trapani

Non va meglio nel Trapanese dove si è registrato il cedimento di un pilone del ponte sul fiume San Bartolomeo a Castellammare del Golfo, nel tratto di strada che collega la spiaggia Playa con Alcamo Marina. Il crollo è avvenuto intorno alle 2. Sul posto i vigili del fuoco del distaccamento di Alcamo e del comando di Trapani e i carabinieri di Balta di Baita. Parte del ponte è crollato sul fiume. Le abbondanti piogge stanno creando non pochi disagi anche alla circolazione veicolare in tutta la provincia. Annullato per oggi il tradizionale "Villaggio di Babbo Natale" a Calatafimi-Segesta; per oggi erano molte le persone prenotate che si sarebbero dovute recare a visitarlo. Lo annuncia, su Facebook, la stessa società organizzatrice: "A causa delle abbondanti piogge - sta scritto - la situazione stradale è molto precaria, pertanto l 'vento è annullato e conseguentemente i ticket verranno rimborsati. Per coloro che ci stanno raggiungendo garantiremo la nostra presenza nell'assistervi. Per tutti gli altri consigliamo di non mettersi in macchina".  I carabinieri stamattina hanno eseguito diversi interventi di soccorso a causa delle conseguenze delle abbondanti piogge che nelle ultime ore stanno interessando il trapanese. A Marsala, in contrada Digerbato, la pattuglia di servizio è intervenuta per aiutare due donne che avevano paura a proseguire la marcia con il loro autoveicolo a causa della strada allagata. Ieri pomeriggio tanta paura a Napola, frazione di Erice dove un'auto è rimasta impantanata vicino ad un canale all'altezza del ponte. A bordo due persone messe in salvo.

Esondano fiumi nell'Agrigentino, evacuato un albergo

Le piogge delle ultime ore hanno causato una nuova esondazione dei fiumi Magazzolo e Verdura nel territorio di Ribera. Il sindaco Matteo Ruvolo ha detto che diversi appezzamenti di agrumeto sono stati completamente allagati. Si temono dunque altri danni per gli agricoltori, già duramente colpiti dai fenomeni meteorologici delle scorse settimane. “Per il fiume Verdura - ha aggiunto Ruvolo - hanno ceduto in parte anche gli argini che erano stati ricostruiti proprio nei mesi scorsi, mentre per quanto riguarda il Magazzolo il dipartimento regionale Acqua e Rifiuti aveva disposto proprio nelle scorse ore l’apertura delle paratie di sfogo, travasando nel letto del fiume parte dell’acqua della diga Castello, che a sua volta aveva raggiunto livelli di allerta». Il maltempo ha anche causato la frana, in diversi punti, di una strada rurale situata in contrada Mancusi, utilizzata da numerosi imprenditori agricoli riberesi per raggiungere i loro poderi. Strada immediatamente chiusa al traffico. Il sindaco ha annunciato immediati interventi di somma urgenza per permettere agli agricoltori di continuare la stagione di raccolta delle arance (che a Ribera sono riconosciute da un marchio Dop) ma anche quella delle olive. «Interverremo laddove sarà possibile - ha concluso Ruvolo - ma naturalmente, per gli interventi più consistenti, comunicherò in giornata stessa al dipartimento della Protezione civile regionale i nuovi danni che il territorio ha subito nelle ultime ore».

Un frana si è verificata ieri pomeriggio in contrada Campello di Burgio a Burgio nell’Agrigentino. Terra e fango hanno coinvolto l’albergo ristorante "Tenuta Le Querce" invadendo il piazzale antistante la struttura e fermandosi sul muro perimetrale. I 16 ospiti dell’albergo sono stati evacuati dai carabinieri. Una vecchia abitazione disabitata è crollata la notte scorsa a Sciacca in via Castello, in centro storico. Non ci sono stati feriti. Le macerie hanno occupato la strada, facendo rimanere bloccate in casa due famiglie residenti in un edificio attiguo. Sul posto per i rilievi i vigili del fuoco, mentre la protezione civile sta organizzando lo sgombero dell’arteria. Le piogge delle ultime ore nell’Agrigentino hanno innalzato a quasi 300 metri il livello dell’acqua della diga Castello, nel comprensorio agricolo compreso tra Ribera e Bivona. È dunque scattata l’allerta. Il dipartimento regionale Acqua e Rifiuti ha deciso di intervenire, disponendo una manovra di travaso di acqua dall’invaso al fiume Magazzolo. I sindaci dei comuni della zona (tra cui Alessandria della Rocca, Cianciana, Lucca Sicula e Villafranca Sicula) hanno diramato un avviso agli agricoltori e viaggiatori a prestare maggiore attenzione negli attraversamenti del fiume da guadi e passerelle.

Maltempo a Messina

Anche la provincia di Messina messa a dura prova dal maltempo. Le abbondanti piogge hanno provocato allagamenti alle Isole Eolie. Come si vede dal video di Bartolino Leone pubblicato su Facebook, alcune strade di Lipari si sono trasformate in fiumi. Aliscafi e traghetti sono fermi nei porti per il mare molto mosso (forza 6). Stromboli, Ginostra, Panarea, Alicudi e Filicudi ormai da quasi una settimana non hanno più collegamenti marittimi regolari.

Acqua torbida nel Fanaco, stop all’erogazione in dieci comuni nisseni

A causa di torbidità riscontrata all’uscita del potabilizzatore Fanaco, il fornitore di sovrambito Siciliacque stamane ha dovuto interrompere la fornitura ad Acquaviva Platani, Mussomeli, Campofranco, Sutera, Milena, Montedoro, Bompensiere, Serradifalco, Delia e Sommatino. Lo rende noto Caltaqua - Acque di Caltanissetta SpA, gestore del servizio idrico integrato per il territorio della provincia di Caltanissetta, che annuncia che porterà a completamento in giornata le distribuzioni avviate mentre fa sapere che a partire da domani, domenica 12 dicembre, e sino al ripristino delle forniture, non sarà possibile garantire la normale distribuzione nei comuni interessati. Caltaqua renderà tempestivamente noti tutti gli ulteriori aggiornamenti che saranno resi disponibili.

Le previsioni

E anche per oggi la situazione non muterà. La Protezione civile regionale ha diffuso un avviso di allerta gialla per condizioni meteorologiche avverse valido fino alle ore 24 di stasera. In alcune zone della Sicilia, nel Palermitano, Catanese, Messinese e Trapanese, nel pomeriggio sono previste piogge ancora più abbondanti. Le temperature massime saranno comprese tra i 5 ed i 14 gradi. Previsti 11 gradi ad Agrigento, 8 gradi a Caltanissetta, 13 a Catania, 5 ad Enna, 13 a Messina, 13 a Palermo, 11 a Ragusa, 14 a Siracusa, 13 a Trapani. Domani il tempo dovrebbe migliorare, è in arrivo l'alta pressione che dovrebbe far tornare il sole per tutta la settimana.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X