Martedì, 07 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Milano, due operai morti nel deposito di gas dell'ospedale Humanitas
INCIDENTE SUL LAVORO

Milano, due operai morti nel deposito di gas dell'ospedale Humanitas

Sarebbero deceduti per una perdita mentre rifornivano di azoto la struttura sanitaria

La procura di Milano indaga sulla morte di due operai esterni ritrovati morti in un deposito di azoto dell’ospedale Humanitas di Rozzano (Milano). Dai primi accertamenti della polizia locale e Carabinieri risulta che le vittime - S.J. di 42 anni, e Z.E. di 46 anni  -  sarebbero decedute per una perdita di gas mentre rifornivano di azoto la struttura ospedaliera. All’accertamento delle cause sono al lavoro anche gli investigatori della squadra di polizia giudiziaria del VI dipartimento della procura, delegati dal pm di turno Francesca Gentilini e dall’aggiunto Tiziana Siciliano, a svolgere un sopralluogo dell’area.

I due operai lavoravano alla Sol,  erano arrivati con un furgone all’Humanitas e stavano operando  nel deposito, secondo una prima ricostruzione, per una fornitura di azoto liquido, quando si sarebbe verificata una perdita che li ha investiti, causando ustioni da congelamento.
Dei decessi è stato informato il pm di turno Francesca Gentilini, che ha subito allertato il dipartimento ambiente, salute, sicurezza, lavoro guidato dall’aggiunto Tiziana Siciliano. Dipartimento che indaga con l’ipotesi di omicidio colposo.
Sul posto oltre a 118, vigili del fuoco, Carabinieri e polizia  locale, è stata inviata la squadra specializzata di polizia giudiziaria, oltre ad un medico dell’Ats.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X