Sabato, 18 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Vaccini, immunizzazione per il 60% degli over 12. Settimana decisiva per trasporti e scuole
CORONAVIRUS

Vaccini, immunizzazione per il 60% degli over 12. Settimana decisiva per trasporti e scuole

coronavirus, vaccini, Sicilia, Cronaca
Una ragazza riceve il vaccino

Green pass per i trasporti a lunga percorrenza, Piano Scuola, valutazione di eventuali obblighi del vaccino per i prof. E ancora dal 6 agosto entrata in vigore del certificato verde per spettacoli, cinema, centri termali, piscine, palestre e ristoranti al chiuso: esercenti e gestori si preparano alla misura, che per i trasgressori prevede multe di mille euro fino alla chiusure del locale. Si apre un’altra settimana decisiva per i nuovi provvedimenti anti-Covid che puntano ad arginare la risalita dei contagi.

Una risalita che continua a rallentare la sua corsa e sembra vicina al picco di questa mini-ondata estiva. L'attenzione si concentra anche sui ricoveri che hanno ripreso ad aumentare. Le percentuali di occupazione dei posti letto resta al momento sotto controllo ma qualche regione registra incrementi preoccupanti: è il caso della Sicilia che sfiora il 10% dei posti occupati nei reparti Covid ordinari (raggiungere il 15% significherebbe entrare in zona gialla), la percentuale più alta in Italia.

Prosegue intanto la corsa all’immunizzazione. Gli italiani che hanno completato il ciclo vaccinale hanno superato quota 32,4 milioni, ovvero il 60% della platea degli over 12 e le somministrazioni procedono alla media di oltre 500 mila al giorno. Un obiettivo in linea con le previsioni del Piano, che colloca il Paese sopra la media europea per numero di inoculazioni in proporzione alla popolazione.

«È una tappa importante verso l’immunità di comunità, che è prevista entro la fine di settembre, con il completamento del ciclo vaccinale da parte dell’80% della platea da vaccinare», commenta il Commissario all’Emergenza, Francesco Figliuolo, il quale ha anche annunciato «la disponibilità di ulteriori dosi di vaccino Pfizer, a partire dalla terza settimana di agosto», ricordando che «tale fornitura aggiuntiva è stata chiesta e ottenuta nel corso di colloqui tra il premier Mario Draghi e la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen, centrati sulla disponibilità dei vaccini e alla ridistribuzione tra Paesi Ue».

Aumentano le forniture, ma anche i prezzi delle dosi di tipo mRna negli ultimi contratti di fornitura con l’Unione Europea, secondo quanto riporta il Financial Times citando stralci dei contratti presi in visione: il nuovo prezzo per i vaccini Pfizer è di 19,50 euro contro i 15,50 delle precedente fornitura mentre quello di Moderna sale invece a 25,50 dollari a dose, sopra i 22,60 dollari del precedente accordo ma meno dei 28,50 dollari inizialmente previsti dopo che l’ordine è stato ampliato.

Prima dell’obiettivo sull'immunità di gregge, ci sono però altre tappe che il Governo sta per segnare. In vista del rientro tra i banchi a settembre, mercoledì prossimo sarà presentato il Piano Scuola alle Regioni e nello stesso giorno potrebbe essere quindi prevista l’apposita cabina di regia e un Cdm che riguarderà, oltre all’esame del documento del ministero dell’Istruzione, anche altri provvedimenti sul green pass, come l'introduzione - ma non c'è ancora certezza sulla data dell’entrata in vigore della misura - dell’obbligo del certificato verde anche per i trasporti a lunga percorrenza.

Non sarà necessario per il trasporto pubblico locale, ma alle Regioni è stato chiesto un piano dettagliato sul potenziamento dei mezzi pubblici: l’intenzione è di aumentare il numero delle corse, visto che l’80% della capienza non è sufficiente a garantire distanziamento su metro e autobus. Non è escluso inoltre che possa riaprirsi il dibattito sul green pass obbligatorio anche per alcune categorie professionali. Sul tema il leader Cgil, Maurizio Landini, ha chiarito che non c'è nessuna contrarietà del sindacato, ma avverte: niente sanzioni per chi dice no e a muovere sia il governo con un atto di legge.

Resta prudente al momento la posizione del Governo sull'obbligo del vaccino per il personale scolastico. Con l’85% dei prof immunizzati o in attesa del richiamo, l’ipotesi prevalente è di aspettare ancora almeno fino al 20 agosto (contando di sfondare la quota del 90% di vaccinati) prima di adottare eventuali provvedimenti forti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X