Giovedì, 28 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Coronavirus, 520 nuovi casi in Sicilia ma ricoveri stabili: zona gialla più lontana
IL BOLLETTINO

Coronavirus, 520 nuovi casi in Sicilia ma ricoveri stabili: zona gialla più lontana

di

Sono 520 i nuovi casi di Coronavirus registrati in Sicilia nelle ultime 24 ore su 13.152 tamponi processati. Il tasso di positività si attesta al 4%, stabile rispetto al 3,9% di ieri. Due i decessi registrati oggi. E' quanto emerge dal bollettino odierno del ministero della Salute.

I ricoveri

Restano piuttosto stabili i ricoveri. Sono 158 i pazienti ricoverati nei reparti ordinari, con -7 degenti rispetto a ieri. Sono 22 i posti letto occupati nelle terapie intensive, due in più. Con i nuovi parametri che determinano le fasce di rischio, le percentuali di ricoveri e terapie intensive saranno determinanti per definire quali regioni rischiano la zona gialla.

Secondo i criteri che saranno stabiliti nel decreto in discussione in queste ore al Consiglio dei ministri, la soglia viene fissata al 10% per le terapie intensive e al 15% per le ospedalizzazioni. La Sicilia oggi registra il 3,4% nelle terapie intensive e 5,3% nei reparti ordinari. Cifre abbastanza distanti dalle soglie critiche e che allontanerebbero quindi lo spettro della zona gialla.

Incidenza

L'incidenza sale al 65 per 100mila abitanti. La Sicilia oggi è la terza regione per tasso di incidenza, dopo Sardegna e Lazio. Si conferma la terza regione anche per numero di nuovi casi, dopo Veneto (819) e Lazio (792).
Gli attuali positivi sono 6.603, con un aumento di 412 casi, e 6.423 in isolamento domiciliare, +417.

I dati delle province

Per quanto riguarda i contagi per provincia, Catania con 107 è quella con il maggior numero di nuovi casi, seguita da Ragusa, 103. A seguire: 81 a Caltanissetta, 72 ad Agrigento, 42 a Trapani, 38 a Siracusa, 34 a Palermo, 23 a Messina e 20 a Enna.

Coronavirus in Italia, i dati nazionali

Ancora in crescita la curva epidemica in Italia. I nuovi casi sono 5.057, per la prima volta da due mesi sopra i 5mila, contro i 4.259 di ieri. Per di più con 219.778 tamponi, 16mila in meno, tanto che il tasso di positività da 1,8% schizza al 2,3%. I decessi sono 15 (ieri 21), per un totale di 127.920 vittime dall’inizio dell’epidemia.

Stabili le terapie intensive, ferme a 158 (ieri -7), con 12 ingressi del giorno, mentre i ricoveri ordinari salgono di 38 unità (ieri +2) a 1.234 in totale. E’ quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute.

I casi totali salgono così a 4.302.393. I guariti sono 1.483 (ieri 2.235), per un totale dall’inizio della pandemia di 4.119.607. Gli attualmente positivi aumentano di 3.558 unità (ieri +1.998), e sono 54.866 in tutto, di cui 53.474 in isolamento domiciliare.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X