Mercoledì, 28 Luglio 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Incidenti, week end di sangue in Sicilia: cinque vittime in due giorni
LE VITTIME

Incidenti, week end di sangue in Sicilia: cinque vittime in due giorni

di
Incidenti, Sicilia, Cronaca
Leopoldo Lucchese, la vittima di Palermo

Week end di sangue sulle strade siciliane: cinque i morti in appena due giorni in diverse province. Il primo a perdere la vita è stato sabato mattina un tassista di Gela, l'ultimo in ordine di tempo, un 22enne palermitano domenica sera nel quartiere Cruillas.

Incidente a Gela, muore un 29enne

Mirko Di Dio, di 29 anni, era alla guida della sua Mercedes e tornava a Gela da Catania quando improvvisamente, al chilometro 7 della strada statale 417, ha perso il controllo ed ha tamponato frontalmente un autocarro. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 con l’elicottero e la polizia stradale. Al momento dell’intervento dei medici, Di Dio era già morto.

Incidente a Cefalù, muore un 74enne

Il secondo incidente mortale si è verificato sabato pomeriggio: un 74enne, a bordo di una moto, ha perso il controllo del mezzo mentre si trovava sulla strada statale 113 nei pressi della zona di Cefalù, ed è finito sotto una vettura che stava transitando. Sul posto, i vigili del fuoco, i carabinieri e i sanitari del 118 che hanno cercato di rianimare Angelo Ruffino, rimasto incastrato nel veicolo, ma alla fine per l'anziano non c'è stato nulla da fare.

La tragedia a Campobello di Mazara, 36enne muore in un incidente

Altra vittima, sabato sera. Nino Pellegrino, 36enne di Campobello di Mazara, era in sella alla sua Honda Cbr 1000 in via Roma quando, secondo una prima ricostruzione, avrebbe evitato all’improvviso una motoape 50 che stava uscendo dallo stallo di parcheggio per immettersi sulla corsia di circolazione e sarebbe finito sul marciapiede. Un impatto molto violento che non gli ha lasciato scampo, nonostante Nino Pellegrino indossasse il casco. Sposato, era padre di bambini. Il sindaco Giuseppe Castiglione ha espresso il suo cordoglio: "La morte così tragica di un giovane - ha detto - lascia sempre un vuoto incolmabile in tutta la comunità. Invito tutti a prestare sempre massima attenzione e prudenza quando si è alla guida". Ieri il primo cittadino aveva già invitato, tramite i social, i gestori di lidi e locali serali di Tre Fontane e Torretta Granitola di manifestare "vicinanza alla famiglia Pellegrino per il tragico evento".

Incidente nel Catanese: muore un 38enne

Poco dopo, ma dall'altra parte della Sicilia, si stava consumando un'altra tragedia: intorno alle 21.30, sulla A19, un uomo di 38 anni di Castel di Iudica, Daniele Marraffino, alla guida di una Golf Volkswagen, è andato a sbattere violentemente contro il guard-rail. L'incidente è avvenuto nei pressi dello svincolo di Gerbini, in territorio di Paternò all’altezza del km 174+900 in direzione Catania. Oltre alla Golf, coinvolte nell'incidente anche una Fiat Punto e una Audi TT. Ferite lievi per una donna che viaggiava su una delle altre autovetture incidentate.

Incidente a Palermo, 22enne muore in sella allo scooter

E ieri sera, a Palermo, un ragazzo di 22 anni è morto dopo essere rimasto coinvolto in un incidente stradale avvenuto poco prima delle 22 in via Cruillas. La vittima, Leopoldo Lucchese, gommista, avrebbe perso il controllo del suo scooter per poi schiantarsi sull'asfalto. Nonostante l'intervento dei sanitari del 118, che lo hanno portato a Villa Sofia, il cuore del ragazzo ha smesso di battere prima ancora di arrivare al pronto soccorso. Sul posto sono intervenuti gli agenti dell'Infortunistica della polizia municipale per eseguire i rilievi. Scene di rabbia di familiari e amici al pronto soccorso che ad un certo momento è stato chiuso.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X