Martedì, 06 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Caso Formez, assolta l'ex dirigente generale della Regione Anna Rosa Corsello
FORMAZIONE

Caso Formez, assolta l'ex dirigente generale della Regione Anna Rosa Corsello

La terza sezione del Tribunale di Palermo ha assolto, perché il fatto non sussiste, l’ex dirigente generale della Regione siciliana, Anna Rosa Corsello, imputata di tentativo di induzione indebita a dare o promettere utilità in relazione alla cosiddetta vicenda Formez: la donna, che fu al vertice del ricco e complesso mondo della Formazione dell’Isola, sarebbe stata al centro di una vicenda particolare, perchè avrebbe chiesto a una dirigente del Formez di assumere sette esperti che avevano in precedenza lavorato per l’amministrazione regionale e i cui contratti a tempo determinato con l’ente pubblico erano scaduti.

La richiesta arrivò in un momento in cui lo stesso istituto era in attesa della proroga di alcuni finanziamenti da parte della Regione: l’atteggiamento della Corsello sarebbe suonato così come un modo per indurre Anna Gammaldi, la rappresentante dell’istituzione che si occupa di formazione nel Mezzogiorno, ad accettare la classica proposta che non si può rifiutare. Gammaldi però non assunse i sette, anche perchè nel frattempo la vicenda era venuta fuori.

Il collegio presieduto da Fabrizio La Cascia ha ritenuto adesso che non ci fosse alcuna induzione indebita, reato ipotizzato dal pm Pierangelo Padova in sede di replica alle arringhe degli avvocati Salvatore Tamburo e Salvatore Modica.

In un primo momento, infatti, il rappresentante della procura di Palermo aveva chiesto di applicare la prescrizione per un reato diverso, l’istigazione alla corruzione, ampiamente coperto dal lungo tempo trascorso dall’epoca dei fatti, risalenti al gennaio 2013.

Alla prima mossa della pubblica accusa l’imputata aveva però replicato con la rinuncia alla prescrizione e a quel punto Padova, rivedendo il proprio avviso, aveva chiesto 4 anni per induzione indebita. Reato che i giudici hanno ritenuto adesso insussistente, anche perchè - così come sostenuto dalla difesa - Corsello non aveva il potere, da sola, di non rinnovare i contratti da due milioni in corso col Formez, nè di non fare pagare allo stesso istituto i cinque milioni dovuti per attività già svolte. Nè è stato provato che l’imputata avesse fatto credere alla Gammaldi che a sponsorizzare la sua operazione ci fossero l’ex presidente della Regione, Rosario Crocetta, e l’ex segretario generale della Regione, Patrizia Monterosso.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X