Sabato, 06 Marzo 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Coronavirus, vaccino a rilento in Sicilia a causa dei tagli di Pfizer ma richiami non a rischio
GDS IN EDICOLA

Coronavirus, vaccino a rilento in Sicilia a causa dei tagli di Pfizer ma richiami non a rischio

In Sicilia arrivano le nuove dosi del vaccino Pfizer: 31.590 quelle consegnate tra ieri e oggi ma ancora troppo poche per dare il via libera a chi deve ricevere la prima somministrazione del farmaco anti Covid. Come scrive Fabio Geraci sul Giornale di Sicilia in edicola, solo il mese prossimo si potrà ricominciare ad allargare la platea dei nuovi vaccinati.

Le dosi consegnate infatti sono il 20 per cento in meno rispetto alla tabella di marcia indicata nella programmazione originale, un taglio di 6 mila dosi che al momento rallenta le nuove vaccinazioni mentre non influirà sui richiami per chi ha già ricevuto la prima "puntura".

Al quantitativo disponibile si aggiungeranno tra qualche giorno anche 5.500 dosi del vaccino prodotto da Moderna: anche in questo caso, però, ci sono un migliaio di dosi in meno del previsto di quelle che dovrebbero essere destinate agli over 80 e agli ospiti delle case di riposo. Finora la Sicilia ha potuto disporre complessivamente di oltre 17 mila dosi, di cui oltre 112 mila sono state già iniettate agli operatori sanitari e nelle residenze per anziani.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X