Sabato, 08 Maggio 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Incidente nel Cuneese: cinque morti, il più piccolo aveva 11 anni. In 9 sul mezzo omologato per 6
CASTELMAGNO

Incidente nel Cuneese: cinque morti, il più piccolo aveva 11 anni. In 9 sul mezzo omologato per 6

Tragedia sulle strade questa notte a Castelmagno, nel Cuneese. Un fuoristrada con cinque giovani a bordo è precipitato in un dirupo lungo la via sterrata verso Monte Crocetta. Tutti gli occupanti dell’auto hanno perso la vita. Quattro delle cinque vittime dell’incidente stradale avevano un’età compresa tra 11 e 17 anni, mentre il conducente ne aveva 24. A questi vanno aggiunti 4 feriti, due gravi.

È sveglio e cosciente, con un trauma che rende necessaria un’operazione per la stabilizzazione della colonna vertebrale, il ragazzo di 24 anni ricoverato in codice rosso all’ospedale Cto di Torino. Al momento la prognosi è riservata. Un altro ragazzo di 17 anni è stato ricoverato, anche lui in codice rosso, all’ospedale Santa Croce di Cuneo.

La dinamica è ancora in fase di definizione. Il mezzo coinvolto è uno solo, un Land Rover Defender che in alcune versioni è omologato a nove posti.

Il mezzo è uscito di strada in prossimità di un tornante, rotolando per oltre duecento metri fino al tornante successivo della strada di montagna. Tutti gli occupanti sono stati sbalzati fuori, mentre il fuoristrada ha continuato a rotolare a valle.

La sciagura è avvenuta al termine di una normale serata di villeggiatura in borgata Chiotti, quando il gruppo aveva deciso di salire in quota per vedere meglio le stelle cadenti. Di qui l’idea di salire fino all’Alpe Chastlar, uno dei punti più famosi dell’alta Valle Grana. Al ritorno il drammatico incidente. Era omologato per sei persone il fuoristrada caduto la notte scorsa in una scarpata nel Cuneese causando la morte di cinque giorni. A bordo del mezzo però se ne trovavano nove. E’ quanto emerge dai primi accertamenti dei carabinieri intervenuti sul posto con vigili del fuoco, 118 e soccorso alpino. Per ricostruire la dinamica dell’incidente sarà necessario attendere la testimonianza dei superstiti, due dei quali sono ricoverati in gravi condizioni.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X