Lunedì, 10 Agosto 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Coronavirus, in Italia bassa criticità ma l'Rt aumenta anche in Sicilia
IL REPORT

Coronavirus, in Italia bassa criticità ma l'Rt aumenta anche in Sicilia

coronavirus, Sicilia, Cronaca
Tamponi per il coronavirus

Il livello di criticità del coronavirus in Italia è basso ma il dato Rt in Sicilia continua comunque ad aumentare. È quanto emerge nel Report settimanale sul monitoraggio della Fase 2 che riporta sia il flusso di sorveglianza coordinato dal Ministero della Salute che quello dell’Istituto Superiore di Sanità.

«Complessivamente il quadro generale della trasmissione e dell’impatto dell’infezione da Sars-CoV-2 in Italia rimane a bassa criticità con una incidenza cumulativa negli ultimi 14 giorni (periodo 8/6-14/6) di 6.03 per 100.000 abitanti. Tuttavia, a livello nazionale, si osserva un lieve aumento nel numero di nuovi casi diagnosticati rispetto alla settimana di monitoraggio precedente».

«Questo - si legge ancora nel Report - descrive una situazione epidemiologicamente fluida che richiede il rispetto rigoroso delle misure necessarie a ridurre il rischio di trasmissione quali l’igiene individuale e il distanziamento fisico».

Rimane sotto quota 1 l’indice di contagio Rt in tutte le Regioni italiane tranne il Lazio, che segna un 1,12 a causa dei focolai a Roma la scorsa settimana. E’ quanto emerge dal report settimanale di monitoraggio della fase 2 di ministero della Salute e Iss.

«In tutta la Penisola - si legge nel rapporto, riferito alla settimana 8-14 giugno - sono stati diagnosticati nuovi casi di infezione nella settimana di monitoraggio corrente, con casi in aumento rispetto alla precedente settimana di monitoraggio in diverse Regioni/PPAA. Si conferma un Rt(1 a livello nazionale e quasi nella totalità delle Regioni/PPAA».

La Lombardia si ferma a un Rt di 0,82, in miglioramento rispetto allo 0,90 della scorsa settimana, il Veneto segna 0,69, mentre più alte sono Sicilia (0,72) e Toscana (0,74). Il Piemonte ha un Rt di 0,56, più o meno come Abruzzo (0,57) e Marche (0,59). Sale da 0 a 0,1 la Basilicata, mentre tocca lo zero l’Umbria. Molto basse Sardegna (0,03) e Calabria (0,04).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

I più letti
Oggi
  • Oggi
  • Settimana
  • Mese
X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X