Lunedì, 06 Luglio 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Maxi-assembramenti in centro ad Avellino, c'è anche il sindaco: "Tenevo l'ordine"
LE POLEMICHE

Maxi-assembramenti in centro ad Avellino, c'è anche il sindaco: "Tenevo l'ordine"

coronavirus, Sicilia, Cronaca
frame video

Una strada affollatissima dai giovani per il classico sabato sera in giro tra i locali del centro e il sindaco che, come promesso, decide di stare in mezzo a loro per far rispettare le misure di contenimento. Nel maxi assembramento di ieri sera in via De Conciliis ad Avellino anche il sindaco Gianluca Festa, che in polemica con le decisioni della scorsa settimana della Regione Campania, alcuni giorni fa ha emesso un’ordinanza per prolungare l’orario di apertura dei locali, senza distinzione fino all’una del mattino. E ieri sera i giovani hanno reagito al provvedimento acclamando il primo cittadino, intonando cori da stadio contro il presidente della Regione Vincenzo De Luca e scattando selfie con Festa.

I vari momenti della serata sono stati immortalati anche con video che ora stanno facendo il giro dei social, con reazioni di tono opposto a quello usato dai giovani.

«Ci sono io a tenere tutto sotto controllo». Così il sindaco di Avellino, Gianluca Festa, conclude un lungo post su Facebook per difendersi dalle polemiche scatenate dalla sua partecipazione alla movida di ieri sera nel centro di Avellino, con cori da stadio da parte di centinaia e centinaia di giovani in assembramento contro il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, contro Salerno e per acclamare lo stesso sindaco, autore dell’ordinanza di alcuni giorni fa che prorogava i termini più restrittivi disposti dalla Regione sull'apertura dei locali nel fine settimana.

«C'è chi i giovani li attacca e demonizza - scrive Festa - e non mi sembra abbia ottenuto risultati. Io con i giovani sono a mio agio, di sempre. Per questo ieri sera ho deciso di fare un sopralluogo nell’isola pedonale, per assicurarmi che anche la ripresa della movida fosse nel pieno rispetto delle regole. Devo dire che ho trovato un clima tranquillo e allegro. Mi sono soffermato a salutare molti giovani che ho incontrato lungo il mio percorso, entusiasti per la ritrovata libertà». Il sindaco parla di un clima «goliardico e scherzoso», riferendosi ai cori, nel quale si è calato per stimolare i giovani «alla responsabilità e per spiegare loro che è bene essere ancora attenti, la libertà arriverà ma adesso bisogna continuare a seguire le regole in sicurezza».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X