Mercoledì, 03 Giugno 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Coronavirus: in discrete condizioni i 2 cinesi, sotto osservazione 20 persone con cui hanno avuto contatti
ROMA

Coronavirus: in discrete condizioni i 2 cinesi, sotto osservazione 20 persone con cui hanno avuto contatti

CINA, virus, Sicilia, Cronaca
Lo Spallanzani di Roma dove sono ricoverati i due cinesi

Sono discrete le condizioni di salute della coppia di cinesi positiva al coronavirus e attualmente ricoverata all'ospedale Spallanzani di Roma. Il nuovo bollettino medico sottolinea che la donna, 65 anni, ha accusato "nausea e vomito", mentre l'uomo, 66 anni, presenta "un quadro di polmonite interstizio alveolare bilaterale" e "febbre associata a tosse e astenia".

Confermata anche la negatività al test da parte dell'operaio romeno che lavora nell'hotel di Roma dove alloggiavano i due cinesi.

Il bollettino medico spiega inoltre che al momento all'Ospedale Spallanzani di Roma sono ricoverati "13 pazienti provenienti da zone della Cina interessate dall'epidemia e tutti loro sono stati sottoposti al test per la ricerca del nuovo coronavirus, tutt'ora in corso. Altri 13 pazienti sono stati isolati e dimessi dopo il risultato negativo dei test per la ricerca del nuovo coronavirus ".

Restano, invece, sotto osservazione le 20 persone "che hanno avuto contatto con la coppia cinese positiva all'infezione da nuovo coronavirus ". "Sono tutte in buone condizioni generali e la loro salute non desta preoccupazioni", conclude il bollettino.

In isolamento per 14 giorni due ricercatori cinesi arrivati ieri a Trento. I due giovani hanno deciso, in modo volontario, di accettare le misure previste dal Ministero della Salute per il Coronavirus. I due studenti, va sottolineato, non presentano sintomi. Non si può quindi parlare di contagio. Si tratta di una misura presa a scopo precauzionale, sottolinea la Provincia autonoma di Trento. Anche in Trentino, come nel resto del Paese, si stanno infatti applicando le misure previste dal Ministero.
In queste ore pertanto i soggetti provenienti dalla Cina vengono invitati a seguire un protocollo precauzionale - definito isolamento fiduciario - indipendentemente dalla sintomatologia presentata. È questo il caso dei due ricercatori cinesi, arrivati a Trento.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X