Martedì, 28 Gennaio 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Uccidono camionista sulla Salerno-Reggio Calabria, due arresti a Barcellona
POLIZIA

Uccidono camionista sulla Salerno-Reggio Calabria, due arresti a Barcellona

La Squadra mobile di Potenza ha arrestato due esponenti di spicco della mafia di Barcellona Pozzo di Gotto, accusati dell’omicidio del camionista Carmelo Martino Rizzo, 28 anni, assassinato la notte del 4 maggio 1999 a Lauria (in provincia di Potenza, in una piazzola di sosta dell’autostrada Salerno-Reggio Calabria, all’interno del proprio tir.

In manette, a conclusione delle indagini coordinate dalla Dda potentina, il boss barcellonese 58enne Giovanni Rao, ritenuto il mandante del delitto, e il 45enne Basilio Condipodero, esecutore materiale del delitto (in concorso con Stefano Genovese, 45 anni, già condannato dalla Corte d’assise di Potenza e tuttora detenuto).

I due, accusati di omicidio volontario, detenzione e porto d’armi da fuoco, aggravati dal metodo mafioso e dall’agevolazione a Cosa nostra, sono destinatari dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale del Riesame di Potenza (confermate in Cassazione).

L’omicidio, secondo gli inquirenti, era volto ad affermare il controllo della cosca mafiosa di Barcellona Pozzo di Gotto, in stretto collegamento con esponenti palermitani e catanesi di Cosa nostra, e aveva l’obiettivo di punire la vittima, in quanto, secondo i mandanti, responsabile del furto di un escavatore di proprietà di una ditta sottoposta alla protezione del clan a cui pagava il pizzo.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X