Martedì, 15 Ottobre 2019
LE REAZIONI

Ergastolo ostativo, il pm Di Matteo: "Cancellarlo tra gli obiettivi della mafia"

ERGASTOLO, mafia, Nino Di Matteo, Sicilia, Cronaca
Nino Di Matteo

"Queste erano le aspettative degli stragisti...". Nino Di Matteo, pm della Direzione Nazionale Antimafia e Antiterrorismo, commenta così all'AGI la decisione della Grande Chambre di Strasburgo che ha respinto il ricorso del governo italiano contro la sentenza del 13 giugno scorso.

La Corte europea per i diritti dell'uomo a maggioranza aveva censurato per violazione dell'articolo 3 della Convenzione europea dei diritti dell'uomo - l'articolo vieta "trattamenti inumani e degradanti" - l'istituto dell'ergastolo ostativo, che prevede la non concessione di benefici penitenziari, come la libertà condizionale, per chi è condannato al carcere a vita per reati di mafia e terrorismo e non collabora con la giustizia.

"Ribadisco quanto ho già avuto modo di dire in questi giorni - afferma Di Matteo - e cioè che le bombe servivano per raggiungere, tra gli altri, anche questo scopo".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X