Giovedì, 05 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
L'INCHIESTA

Termini Imerese, chiesti 87 rinvii a giudizio per voto di scambio

Il pm Annadomenica Gallucci ha chiesto il rinvio a giudizio nei confronti di 87 persone, perlopiù indagate a vario titolo di attentato ai diritti politici del cittadino e corruzione elettorale, nell'inchiesta "Voto Connection". L'udienza preliminare è stata fissata il 4 dicembre davanti al gip del Tribunale di Termini Imerese e in quella sede potranno costituirsi parte civile, in qualità di parte offesa, la Regione Siciliana, i Comuni di Termini Imerese e Gangi.

Coinvolti, come riporta Giuseppe Spallino in un articolo del Giornale di Sicilia in edicola, sindaci e leader dei partiti come Alessandro Aricò, i fratelli Caputo, l'assessore Toto Cordaro e l'ex presidente della Regione, Salvatore Cuffaro.

La notizia completa nel Giornale di Sicilia in edicola

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X