Venerdì, 13 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
GLI INTERVENTI

Week-end di fuoco in Sicilia: incendi da Trapani a Ragusa, canadair sfiora un gommone

di

Da Trapani a Ragusa passando per Palermo e Catania, la Sicilia è in fiamme. Letteralmente. Non solo un caldo infernale con punte di quasi 40 gradi, con il termometro che potrebbe persino diventare più caldo nelle prossime ore, ma un'emergenza incendi che nel week-end ha messo in ginocchio molte zone dell'Isola.

Nell'Agrigentino un grosso incendio si sviluppato  in contrada Ciavolotta, a poca distanza dal mare di Zingarello, ad Agrigento. Durante le operazioni di spegnimento è intervenuto un Canadair che, in occasione di uno dei numerosi voli di carico d’acqua, ha sfiorato un gommone in  mare. Le foto e il video della mancata collisione sono stati diffusi dall’associazione ambientalista «Mareamico».

Momenti di paura a Scopello, una nota località balneare del Trapanese, per un incendio che ha minacciato centinaia di ville. Il fuoco, divampato in località Grotticelli intorno alle 21,30 di sabato, alimentato dal forte vento di scirocco, si è avvicinato, minaccioso, verso le abitazioni in una manciata di minuti. I villeggianti si sono riversati in strada. Solo intorno alla mezzanotte, quando vigili del fuoco e forestali sono riusciti a controllare le fiamme e mettere in sicurezza l'area abitata, i villeggianti hanno potuto fare rientro nelle villette.

Grande lavoro tra sabato e domenica per le squadre dei vigili del fuoco di Palermo che hanno domato numerosi incendi tra viale Regione siciliana, Monreale, Partinico e Montelepre.

Un vasto fronte di fuoco è divampato dopo le 20 in una zona periferica di Partinico in contrada Pollastra. Quattro squadre dei vigili del fuco per almeno 5 ore hanno spento un grande incendio di sterpaglie. Non è stato necessario sgomberare abitazione di residenti, ma in molti, allarmati dal grande incendio, hanno chiamato il 115.

Nella zona di Monte Caputo a Monreale un altro incendio è divampato nella notte. Anche in questo caso diverse squadre dei vigili del fuoco hanno domato le fiamme lavorando fino alle 5 del mattino per spegnere tutti i focolai in zona.

Pomeriggio infuocato quello di ieri a Catania e in provincia ,per una serie di incendi che hanno messo a dura prova il comando provinciale dei vigili del fuoco di Catania e gli uomini del corpo forestale. A Belpasso un vasto incendio è divampato all'ingresso della cittadina, sulla strada provinciale 4/II che arriva fino a Santa Maria di Licodia, nei pressi di un’azienda che si occupa della vendita di arredi immobiliari.

Sul posto sono intervenuti gli uomini della forestale, squadre di vigili del fuoco di Paternò, i carabinieri, una ambulanza del 118 e anche gli operatori della protezione civile. Per ore per lo spegnimento delle fiamme è stato impiegato un elicottero della forestale. In azione anche un canadair. Le fiamme si sono sviluppate in terreni dove ci sono abitazioni e capannoni. Una famiglia è stata fatta evacuare.

Ad Aci Catena le squadre dei vigili del fuoco di Acireale e Riposto hanno salvato , ieri pomeriggio, 64 bovini di un allevamento in via delle Grazie. Un incendio di sterpaglie sviluppatosi nelle vicinanze ha coinvolto il fienile dell'allevamento, minacciando direttamente l'incolumità dei bovini che adesso si trovano al sicuro.

Altri incendi hanno interessato la zona dell'Oasi del Simeto, alcuni terreni di Caltagirone. Brucia anche la collina storica di Paternò. Sul posto per spegnere l'incendio sono intervenuti i vigili del fuoco di Maletto. In fiamme anche le zone Vigne di Adrano; siamo nel Parco dell’Etna; sul posto uomini della forestale e un elicottero.

Disagi anche nel Siracusano: il tratto autostradale tra Avola e Noto è stato chiuso ieri pomeriggio.   Nella zona di Eloro, alle porte di Noto, oltre 50 automobili all’interno di un parcheggio sono state prese dalle fiamme che hanno invaso la zona. Ci sono volute ore per spegnere le fiamme e, per accompagnare i villeggianti rimasti a piedi, il Comune di Noto ha messo a disposizione un pullman.

Ragusano in fiamme, tutte le squadre operative sono state impegnate nel cercare di domare gli incendi che si sono sviluppati nel versante ipparino. Il più vasto sta interessando l’area tra Comiso e Ragusa sulla quale sta per intervenire anche un canadair. Fiamme anche tra Acate e Vittoria con diversi e distinti focolai.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X