Martedì, 23 Aprile 2019
CORRUZIONE

Caso Saguto, indagato Giuseppe Lupo (Pd): "Estraneo ai fatti, fiducia nella magistratura"

corruzione giuseppe lupo, indagato lupo, Giuseppe Lupo, Sicilia, Cronaca
Giuseppe Lupo

"Ho fiducia nei magistrati. Sono estraneo ai fatti che mi vengono contestati e confido che la questione venga chiarita prima possibile". Lo dice il capogruppo del Pd Giuseppe Lupo cui è stato notificato un avviso di conclusione di indagini nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Caltanissetta sulla gestione dei beni sequestrati alla mafia; Lupo è accusato di corruzione per un presunto scambio di favori con l’allora amministratore giudiziario Walter Virga.

La procura di Palermo ha già notificato il provvedimento di chiusura dell’indagine, il passaggio che preannuncia una richiesta di rinvio a giudizio.

Il fascicolo di Palermo è uno stralcio dell’inchiesta "madre" di Caltanissetta, che ha già portato Virga e Saguto a un processo, insieme a una ventina di altri indagati. Virga e Lupo sono accusati di corruzione, per "un reciproco scambio di utilità", si legge nel capo d’incolpazione.

Secondo la procura, Lupo avrebbe promesso a Virga un "incarico di consulenza giuridica" per il quale era previsto un corrispettivo di 2.000 euro; Virga avrebbe invece stipulato "in favore di Nadia La Malfa, moglie di Lupo - prosegue l’accusa - un contratto di collaborazione con l’emittente televisiva Trm, di cui Virga era amministratore giudiziario, per la stagione successiva".

Lupo si era difeso sostenendo che "cercava persone competenti per organizzare un convegno e un disegno di legge sui beni confiscati". Aveva anche detto che "quella consulenza non era stata poi formalizzata, perché intanto era scattata l’ inchiesta nissena".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X