Giovedì, 21 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
OLTRE 100 EPISODI

Bimbi autistici maltrattati, arrestate 4 educatrici in provincia di Bari

I Carabinieri del comando provinciale di Bari hanno arrestato quattro educatrici del centro di riabilitazione "Istituto Sant'Agostino" di Noicattaro, convenzionato con il Servizio sanitario nazionale.

Le ipotesi di reato contestate sono di maltrattamenti, minacce ripetute, insulti e violenze fisiche ai danni di 9 minori disabili tra i 7 e 15 anni a loro affidati. Le indagini erano state avviate ad ottobre 2018 in seguito alla segnalazione di una dipendente del centro, che avrebbe riferito di comportamenti violenti e vessatori ai danni dei minori autistici.

Agli arresti domiciliari sono finite G.M. 42enne, L.R. 29enne, S.R. 42enne e L.L. 28enne, residenti in provincia, educatrici assunte dal centro di riabilitazione "Istituto Sant'Agostino" di Noicattaro (BA), istituto privato convenzionato con il Servizio Sanitario Nazionale.

Le quattro educatrici, che si occupavano di percorsi educativi e riabilitativi per minori affetti da autismo e altre disabilità mentali, sono ritenute responsabili di avere maltrattato i minori disabili a loro affidati. I maltrattamenti, secondo il racconto di una testimone, sarebbero stati perpetrati almeno dal 2016 e sarebbero stati circa 100 gli episodi documentati. Le ordinanze di custodia cautelare agli arresti domiciliari sono state emesse dal gip del Tribunale di Bari.

In un mese di intercettazioni audio-video, da inizio novembre a inizio dicembre 2018, gli inquirenti hanno immortalato episodi di bambini spinti contro il muro o tra il muro e il banco, altri bambini con la testa pressata sul pavimento. Dalle immagini si vede che insegnanti li bloccavano immobilizzandoli per poi legarli o tappargli la bocca. Le intercettazioni audio nei bagni della struttura hanno documentato il suono di schiaffi sulla pelle nuda e i pianti dei piccoli.

"Apprendo questa notizia vedendo i titoli dei giornali su internet. In questo momento non posso dire niente perché per me questa è una novità assoluta". Lo dichiara all’ANSA il direttore sanitario dell’Istituto Sant'Agostino di Noicattaro, Vito Santamaria.

"Nell’istituto - prosegue - non si erano mai verificate esperienze di questo tipo. Stiamo valutando la situazione e
speriamo di acquisire maggiori elementi così, poi, se ci sarà da nominare un avvocato e da prendere tutte le iniziative del caso lo faremo".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X