Venerdì, 20 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Insulti e maltrattamenti in classe, sei maestre sotto accusa fra Trapani e Modica
VIOLENZE A SCUOLA

Insulti e maltrattamenti in classe, sei maestre sotto accusa fra Trapani e Modica

maltrattamenti scuola, Sicilia, Cronaca
Un frame delle immagini riprese dalle telecamere nella scuola di Modica

RAGUSA. Quattro maestre sospese a Trapani e altre due insegnanti sotto accusa a Modica per maltrattamenti e violenze fisiche agli alunni. Occhi puntati sul comportamento degli insegnanti in classe.

Dopo tre mesi di indagini, seguite alla denuncia di un'insegnante, la polizia ha denunciato quattro maestre per violenze fisiche e verbali contro i propri alunni di una scuola elementare di Trapani. Le insegnanti sono state interdette per un anno dall'esercizio della professione con un'ordinanza cautelare del Gip, su richiesta della Procura.
Gli agenti hanno piazzato alcune microcamere, grazie alle quali si è potuto vedere cosa accadeva durante le ore di lezione: insulti, minacce, percosse, vessazioni psicologiche.
Il Gip ha stigmatizzato il comportamento delle maestre definendolo "sintomatico di una personalità prevaricatrice, incurante delle più elementari esigenze di bambini in tenerissima età e del tutto indifesi".

Altre due insegnanti della scuola materna De Amicis di Modica, invece, entrambe accusate di maltrattamenti nei confronti degli alunni, sono state rinviate a giudizio dal Gip Giovanni Giampiccolo e compariranno davanti al giudice monocratico il prossimo 21 settembre.

Le due insegnanti, di 60 e 45 anni, sono già state sospese dal servizio dal ministero dell'Istruzione; sono accusate di avere tenuto atteggiamenti aggressivi e ingiuriosi nei confronti di un minore di origine tunisina, i cui genitori si sono costituiti parte civile con l'avvocato Piero Sabellini.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X