Lunedì, 05 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Gli intrecci tra Stanzù e il clan dei gelesi, chieste al Riesame sei scarcerazioni
TRIBUNALE

Gli intrecci tra Stanzù e il clan dei gelesi, chieste al Riesame sei scarcerazioni

di

ENNA. È battaglia legale al tribunale del Riesame di Caltanissetta sui sei arresti dell’operazione antimafia «Nibelunghi», eseguiti il 15 gennaio scorso nell’ambito dell’omonima inchiesta della Guardia di Finanza di Caltanissetta e dei carabinieri di Enna, coordinati dalla Dda.

Tutti, a partire dai due arrestati che sono stati condotti in carcere, ovvero l’imprenditore agricolo cinquantasettenne Gabriele Giacomo Stanzù – figura di spicco dell’inchiesta – e suo fratello Nicola di 40 anni, hanno presentato ricorso al Riesame. Da ieri, giorno in cui si è svolta un’udienza durata circa due ore, si attende il verdetto del collegio di sei giudici nisseni, chiamati a decidere anche se confermare o meno gli arresti domiciliari che sono stati disposti dal gip per tre stretti familiari dei fratelli Stanzù.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X