Martedì, 12 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
IL SUMMIT

Taormina, parte il G7 al Teatro greco
Il premier Gentiloni accoglie i leader
Clima, commercio: confronto difficile

TAORMINA. Tra imponenti misure di sicurezza, si è aperta stamattina a Taormina la prima giornata del G7. La cerimonia inaugurale si è svolta al Teatro Greco, dove i leader si sono incontrati per la prima foto di famiglia. (Guarda il video)

Ora spazio al confronto politico su un'agenda molto ricca sulla quale restano divisioni di vedute tra alleati europei e gli Usa, in particolare sul clima e il commercio, mentre sulla lotta al terrorismo c'è una maggiore unità di intenti.

"Al G7 chiediamo risultati, sappiamo che non sarà un confronto semplice ma lo spirito di Taormina ci può aiutare nella direzione giusta". Così il premier Paolo Gentiloni in un videomessaggio dal teatro greco di Taormina poco prima dell'inizio. "La straordinaria storia e bellezza che ci circonda credo possa dare un contributo molto importante ai leader del G7 e aiutare la comunità internazionale a dare risposte ai cittadini: sul terrorismo e sicurezza faremo una dichiarazione importante" e si affronteranno i temi del "cambiamento climatico, dei grandi flussi migratori e del commercio mondiale dal quale dipendono tanti posti di commercio nel mondo".

Dalla Merkel a Gentiloni: le prime foto dal G7 di Taormina

A fare gli onori di casa, è proprio Gentiloni, al suo primo G7 da primo ministro. Prima volta anche per i colleghi Theresa May e Emmanuel Macron e per il presidente americano Donald Trump. Primo appuntamento con la conferenza stampa del presidente della Commissione Jean-Claude Juncker e quello del Consiglio, Donald Tusk. "Non c'è dubbio che è il più difficile dei G7": ha detto Tusk, che ha evidenziato divergenze nelle posizioni su clima, commercio, sicurezza promettendo che "la Ue farà di tutto per un'accordo" e lavorerà per l'unità.

"Per noi l'accordo di Parigi è da applicare interamente". Lo ha detto il presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker in risposta alle domande dei giornalisti sulle differenze fra Usa ed Europa sul cambiamento climatico al G7. "Abbiamo avuto un incontro molto amichevole e costruttivo con il presidente Trump. Non è vero che ha un approccio molto aggressivo sul surplus commerciale", ha aggiunto Juncker in merito al confronto fra Washington e l'Europa, e in particolare la Germania, sul surplus commerciale. "Ho chiarito al presidente Trump che non può raffrontare la posizione commerciale degli Usa con quella di un singolo Paese ma piuttosto con quella complessiva dell'Europa".

Dopo l'inaugurazione, guidati dal presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, blindati da decine e decine di uomini delle forze dell'ordine, sei leader del G7 hanno attraversato a piedi il centro di Taormina. Non c'era il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, che li ha raggiunti dopo sul belvedere, probabilmente per ragioni di sicurezza.

 

 

© Riproduzione riservata

TAG: , ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X