Sabato, 31 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca I roghi continuano a divorare la Sicilia Situazione difficile in provincia di Enna Ieri nell'Isola più di 200 gli interventi
L'EMERGENZA

I roghi continuano a divorare la Sicilia
Situazione difficile in provincia di Enna
Ieri nell'Isola più di 200 gli interventi

di

PALERMO. Continuano a bruciare senza sosta diverse zone nell’Ennese. Nelle ultime ore sono andati a fuoco centinaia di ettari di terreni e boschi in diverse zone della provincia. Un vasto incendio è in corso nella riserva di Monte Altesina dove sono impegnate dieci squadre di operatori Antincendio boschivo del distretto di Enna che per tutta la notte hanno lavorato senza sosta.

Distrutti dai roghi gran parte dei boschi della Riserva naturale orientata del comune di Nicosia. Ma le fiamme si sono sviluppate anche in via Agro di Leonforte e, ieri sera, un incendio si è sviluppato anche a Piazza Armerina.

Le alte temperature, che hanno fatto registrare 40 gradi, e il forte vento non hanno agevolato le operazioni del servizio antincendio boschivo e dei vigili del fuoco.

Incendi nell'Ennese: le foto della devastazione

Nella sola giornata di sono stati 225 gli interventi effettuati in Sicilia per fronteggiare l'emergenza incendi. E' la regione italiana che ha fatto registrare la situazione più complicata. D'altra parte quelli effettuati in Sicilia sono un quarto degli interventi svolti in tutta la Penisola (970), dietro c'è la Puglia, con 218, e la Calabria, con 175.

Ma ieri diversi ettari di macchia mediterranea e bosco sono andati in fumo anche in provincia di Palermo e nel capoluogo. I vigili del fuoco e i forestali sono stati impegnati a Termini Imerese in contrada Danigarci, a Trabia in contrada Petrus e Monreale a Piano Geli, a Giacalone e San Martino delle Scale. A Palermo incendi in contrada Miccini e nella zona dell'Acquapark.

Un grosso incendio si è sviluppato anche a Quattropani, a Lipari. Le fiamme si sono propagate per circa dieci ettari lambendo alcune villette. I danni sono ingenti: distrutti alberi secolari, macchia mediterranea e orticelli. Sono intervenuti i vigili del fuoco, forestale, numerosi volontari e un canadair. Le fiamme sono state domate dopo oltre cinque ore. Tra le zone interessate Alta Pecora e Vitusa. Indagano i carabinieri.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X