Giovedì, 29 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Bimba di genitori vegani ricoverata a Genova, terzo caso in un anno
IL CASO

Bimba di genitori vegani ricoverata a Genova, terzo caso in un anno

GENOVA. Martina ha un anno, ma rispetto alle sue coetanee sembra molto più piccola. Sia fisicamente che come sviluppo motorio. Martina, hanno scoperto i medici dell'istituto pediatrico Gaslini di Genova dove è ricoverata da un paio di settimane, ha una forte carenza di vitamina B12 e l'emoglobina molto bassa.

E a causare tutto sarebbe stata la cattiva alimentazione seguita dalla mamma che da anni è vegana e che non avrebbe però integrato le proteine non animali con altri alimenti o con gli integratori. Martina avrebbe bevuto un latte materno poverissimo di proteine e vitamine e poi, nella fase dello svezzamento, la sua alimentazione non sarebbe stata bilanciata adeguatamente. La piccola è arrivata a Genova dal ponente ligure dove vive coi genitori dopo una visita dal suo pediatra che l'avrebbe trovata sottopeso e con una scarsa reattività.

A Genova la piccola è stata tenuta in rianimazione per alcuni giorni e poi trasferita in un reparto di degenza. "Le sue condizioni sono in miglioramento - spiega il direttore sanitario dell'istituto pediatrico Silvio Del Buono - ma la degenza sarà ancor lunga. Ed è ancora presto per stabilire se vi siano danni neurologici. Ma sta rispondendo alle cure e i genitori stanno collaborando con i medici".

Martina dovrà essere "rieducata" a una corretta alimentazione. L'istituto sta facendo una sorta di indagine interna per poi inviare una relazione approfondita ai servizi sociali. "I genitori non sono dei mostri - sottolinea Del Buono - ma forse la mamma non si è informata correttamente su come integrare la dieta vegana. Non credo si possa parlare di maltrattamenti, forse di piccole disattenzioni". Sul caso è intervenuto anche il vicepresidente della Società italiana di pediatria e primario di pediatria generale Alberto Villani.

"Da adulti siamo ciò che mangiamo da piccoli - ha detto - per cui è fondamentale evitare diete carenziali e seguire una corretta alimentazione. Dobbiamo spiegare ai genitori i rischi che corrono i bambini. Se proprio vogliono seguire le loro convinzioni alimentari allora possiamo cercare di arginare i danni con gli integratori. Ma anche così ci sarà sempre qualcosa che non va".

Quello di Genova è il terzo caso in un anno di bambini ricoverati per malnutrizione legata a una dieta vegana. A luglio dello scorso anno un bimbo di un anno era stato ricoverato al Mayer di Firenze per denutrizione, mentre a ottobre era finito in ospedale a Belluno un bambino di due anni. Nel primo caso i genitori erano stati indagati per maltrattamenti in famiglia. E non è detto che i genitori della piccola Martina possano essere indagati per lo stesso reato o per lesioni colpose.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X