Mercoledì, 21 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Maturità: fra le tracce proposte Eco, il rapporto padre-figlio e il suffragio universale
PROVA DI ITALIANO

Maturità: fra le tracce proposte Eco, il rapporto padre-figlio e il suffragio universale

ROMA. Maturità 2016 ai nastri di partenza. Oggi per oltre 500.000 studenti si parte con la prova di italiano. Alle 8.30 è stato aperto il plico telematico. La password per decriptarlo - ricorda una nota ministeriale - è stata pubblicata sulla home page del sito del ministero (www.istruzione.it).

Umberto Eco sulle funzioni della letteratura. E' una delle tracce proposte ai maturandi 2016 per il primo scritto di Italiano. Per il saggio in ambito economico i ragazzi dovranno cimentarsi su una traccia relativa al Pil e sul rapporto padre-figlio per il saggio in ambito artistico. Il suffragio universale è la traccia proposta ai maturandi per il tema storico. Chi sceglierà il tema di attualità dovrà cimentarsi su una riflessione sui confini a partire da un testo allegato. L'avventura dell'uomo nello spazio: è una delle tracce proposte ai maturandi per la prima prova dell'esame di maturità nella tipologia saggio breve in ambito tecnico-scientifico.

In contemporanea è stata letta dal ministro Stefania Giannini dagli studi di Uno Mattina. La password è stata poi pubblicata anche sui profili Social del ministero, su Facebook (Miur Social) e su Twitter (@MiurSocial). "Anche quest'anno abbiamo voluto un plico per la prova di italiano semplificato, senza troppi allegati, per far sì che davvero ogni ragazzo possa riflettere ed esprimere se stesso. Ogni studente - dichiara il ministro Stefania Giannini - troverà una traccia vicina alla propria sensibilità. A tutti auguro un grande in bocca al lupo. Affrontate la prova con impegno, senso di responsabilità, date il meglio di voi stessi. Sono certa che lo farete".

Nel corso di una videochat su Skuola.net. il ministro ha comunque sottolineato: la maturità "ha bisogno di una rivisitazione, di fare il tagliando. E ci stiamo pensando. Abbiamo in mente - ha spiegato - di far sì che anche l'esame si abbini alla riforma della scuola. A regime tutti i ragazzi, ad esempio, faranno l'alternanza scuola-lavoro e quindi la prima maturità utile dovrà pure render conto di questa esperienza. E poi - ha aggiunto - cercheremo di far sì che l'esame sia sempre più attuale, che non sia solo la fine di un percorso ma l' apertura verso anni meravigliosi".

Il ministro Giannini ha comunque colto l'occasione per rispondere alle critiche che ultimamente sono state rivolte alla maturità: "Non è assolutamente una prova da buttare via. Molti paesi, anzi, guardano con attenzione al nostro esame. È la sintesi del percorso fatto in 5 anni, è la prima prova in cui il ragazzo non deve dimostrare soltanto quello che sa ma deve gestire il rapporto con persone estranee che devono valutarlo e deve gestire anche l'ansia. Da questo momento gli 'esami di maturità' saranno tantissimi nella vita di ogni ragazzo".

Quanto alla composizione delle commissioni e alla speranza di alcuni che si torni a tutti membri interni, il ministro ha spiegato che "qualcuno dall'esterno è importante per non ricreare il clima della classe; è una garanzia di imparzialità, un indicatore che certifichi il livello di maturità della persona". Cambiamenti però ci saranno. "La maturità in Italia valorizza ancora le conoscenze; è indubbio che, però, abbia bisogno di un tagliando. Lo stiamo facendo; l'anno prossimo ci saranno delle sorprese. Per dare agli studenti un esame sempre più aggiornato, che apra verso il futuro; sia esso all'università o nel mondo del lavoro".

I NUMERI DELLA MATURITA' 2016. Le commissioni coinvolte quest'anno sono 12.554 ed esamineranno 24.991 classi. I candidati iscritti all'esame sono 503.452, di cui 487.476 interni e 15.976 esterni. Secondo le prime rilevazioni del Miur, il tasso di ammissione è del 96%. Quest'anno sono 215 gli istituti coinvolti nel progetto Esabac, per il rilascio del doppio diploma italiano e francese, di cui 2 all'estero. La prima prova scritta, italiano, avrà luogo oggi, 22 giugno 2016, alle ore 8.30. La seconda prova, diversa per indirizzo, è in calendario domani alle ore 8.30. La terza prova, diversa per ciascuna commissione, è programmata per lunedì alle 8.30.

IL PLICO TELEMATICO. L'invio delle tracce avverrà attraverso un plico telematico, 'buste' criptate recapitate per via informatica alle scuole. Per la loro apertura è necessaria una password che verrà resa nota, come di consueto, solo la mattina della prova. Ieri, per la prima volta, con un breve video, il ministero ha mostrato i locali e gli uffici blindati dove vengono selezionate le tracce e dove si svolgono le operazioni legate alla Maturità. A partire da oggi, nel corso di tutte le prove, i commissari assicureranno la massima vigilanza e non sarà consentito l'accesso alle scuole da parte di estranei. Prima dell'inizio gli studenti dovranno consegnare i cellulari e ogni altro apparecchio digitale in loro possesso.

IL TASSO DI AMMESSI PER REGIONE. Piemonte 95,7 Lombardia 95,4 Trentino-Alto Adige 95,9 Veneto 96,8 Friuli Venezia Giulia 96,3 Liguria 93,2 Emilia Romagna 95,6 Toscana 95,5 Umbria 97,0 Marche 96,8 Lazio 95,9 Abruzzo 96,5 Molise 97,2 Campania 97,5 Puglia 96,4 Basilicata 97,1 Calabria 97,1 Sicilia 95,9 Sardegna 91,6.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X