Mercoledì, 28 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Bimba trovata morta in piscina, l'autopsia: "Prima è stata violentata"
PROVINCIA DI BENEVENTO

Bimba trovata morta in piscina, l'autopsia: "Prima è stata violentata"

Bimba morta piscina, Sicilia, Cronaca
Il luogo dove la bambina è stata trovata morta

BENEVENTO. La bimba di dieci anni trovata morta in una piscina in provincia di Benevento è stata violentata ed è morta per asfissia da annegamento. È l'esito dell'esame autoptico eseguito nel pomeriggio. Accertamenti sono in corso sugli indumenti della bambina che, diversamente da quanto riferito in precedenza, non erano stati riposti in maniera ordinata ai bordi della piscina. Nelle ultime ore gli investigatori hanno ascoltato anche altri bambini di San Salvatore Telesino (Benevento) per ricostruire quanto accaduto nel pomeriggio di domenica.

La bambina non sapeva nuotare e quando è caduta in piscina è morta per annegamento. È uno degli elementi che emerge dagli atti investigativi delle ultime ore compiuti dai Carabinieri coordinati dal Procuratore di Benevento, Giovanni Conzo, sulla morte di Maria, la bambina di dieci anni trovata morta nella notte fra sabato e domenica nella piscina di un casale a San Salvatore Telesino (Benevento). Non presenta escoriazioni o  contusioni il corpo di Maria Ungureanu, la bimba di dieci anni trovata morta in una piscina di San Salvatore Telesino (Benevento). Lo ha accertato l'esame autoptico eseguito nel pomeriggio. Quindi - secondo gli investigatori - entrando in acqua la bimba non ha toccato nè il fondo della piscina, nè le pareti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X