Domenica, 19 Gennaio 2020
stampa
Dimensione testo
IL PELLEGRINAGGIO

Biagio Conte in Calabria accolto come un santo

di

PALERMO. Abbronzato, coi piedi stanchi, ma con gli occhi blu pieni di gioia, è salito sul traghetto portando in spalla la sua croce di legno. Biagio Conte ha attraversato domenica mattina lo Stretto di Messina, sostenuto dai saluti e dalle preghiere di tanti cittadini che lo hanno incontrato e da un gruppo di volontari palermitani giunti fino all’estrema punta orientale della Sicilia per accompagnarlo con la loro vicinanza fisica.

Il pellegrinaggio del missionario laico, cominciato un paio di settimane fa attraverso i paesi della costa tirrenica del Messinese, sta diventando sempre più impegnativo. Da ieri il fondatore della missione Speranza e Carità si trova sul territorio calabrese, per intraprendere un itinerario che lo porterà a toccare tutte le regioni meridionali, fino a Roma.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE  

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X