Martedì, 24 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca "Avrebbe ucciso 13 pazienti", arrestata un'infermiera a Piombino
CARABINIERI

"Avrebbe ucciso 13 pazienti", arrestata un'infermiera a Piombino

Una infermiera professionale è stata arrestata dal Nas dei carabinieri. L'accusa è di omicidio volontario di 13 pazienti ricoverati nell'ospedale di Piombino

PIOMBINO. Una infermiera professionale è stata arrestata dal Nas dei carabinieri. L'accusa è di omicidio volontario di 13 pazienti ricoverati nell'ospedale di Piombino.

L'ordinanza di custodia cautelare in carcere per l'infermiera è stata disposta dal gip del Tribunale di Livorno Antonio Pirato. Secondo le indagini, l'infermiera è ritenuta responsabile del reato di omicidio volontario continuato, avvenuto negli anni 2014 e 2015, di 13 pazienti tutti ricoverati, a vario titolo e per diverse patologie, presso l'Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione dell'ospedale civile di Piombino.

Un farmaco non previsto dalle terapie prescritte ai pazienti: sarebbe stata questa, secondo quanto appreso, l' «arma» usata per uccidere 13 pazienti dell'ospedale di Piombino dall'infermiera arrestata stamani con
l'accusa di omicidio volontario nei confronti di questi pazienti tra il 2014 e il 2015.

Sempre secondo quanto appreso, il farmaco non figurerebbe nei piani terapeutici dei pazienti ognuno dei quali era ricoverato nel reparto di rianimazione e di anestesia dell'ospedale toscano per patologie diverse tra loro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X