Martedì, 28 Gennaio 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Mezza Sicilia travolta dal maltempo, fiumi esondati e alberi sradicati - Foto e Video
L'ALLERTA

Mezza Sicilia travolta dal maltempo, fiumi esondati e alberi sradicati - Foto e Video

PALERMO. Fiumi esondati, auto travolte dal fango, alberi abbattuti dal vento, frane: è la situazione nella Sicilia orientale tirrenica colpita dal maltempo. A Barcellona Pozzo di Gotto è tracimato il fiume Mela che ha provocato allagamenti e trascinato via auto. Situazione simile a Milazzo. A Furci Siculo è esondato il Pagliara portando via diverse auto e caravan. Il centro di Antilio è bloccato da una frana; a Caltanissetta tromba d'aria. Il comando generale dei vigili del fuoco ha inviato nella provincia di Messina rinforzi da Palermo.

La Sicilia travolta dal maltempo: nelle foto il terribile bilancio

Danni anche a Palermo e provincia con numerosi alberi sradicati e finiti sulla sede stradale; un ponteggio divelto dal forte vento, cornicioni caduti e auto rimaste impantanate nei sottopassi. In via Catania, nel capoluogo siciliano, è crollato parte di un ponteggio di una ditta che stava eseguendo dei lavori di manutenzione in un palazzo.

Numerosi alberi sono finiti lungo le autostrade A19 Palermo Catania e A29 Palermo Mazara del Vallo. Le squadre dell'Anas e le pattuglie della polizia stradale sono impegnate per rimuovere diversi alberi finiti soprattutto nella zona del Nisseno sulla A19 e tra Calatafimi e Segesta. Gli alberi sulla sede stradale hanno provocato diverse interruzioni che fanno sapere dalla Polstrada dovrebbero essere rimosse in mattinata.

Alberi sradicati anche a Caltanissetta, dove una tromba d'aria ha provocato danni: cassonetti dei rifiuti spostati, cisterne d'acqua volate via da tetti e balconi. Il vento, per circa 10 minuti, ha soffiato a 60 chilometri orari. Sulla A19 Palermo-Catania, è chiuso al momento lo svincolo di Caltanissetta per maltempo. Nella zona, tanti alberi divelti e strade statali allagate. Per raggiungere Caltanissetta, bisogna quindi uscire allo svincolo di Enna. Due tralicci dell'Enel sono caduti sul cavalcavia dello svincolo sfiorando un furgone Fiat Forino condotto da un uomo che è riuscito a evitare di essere travolto. Sul posto sono arrivati i tecnici dell'Anas e i poliziotti della Stradale che stanno deviando il traffico su percorsi alternativi in attesa dell'intervento dei vigili del fuoco per rimuovere i tralicci caduti. In città, invece, numerose auto sono state danneggiate per il crollo di alcuni alberi a causa del forte vento e per la presenza di tronchi in mezzo alla carreggiata il traffico ha subito rallentamenti in diverse strade del capoluogo. La situazione sta lentamente tornando alla normalità, la pioggia ha cessato di cadere e il tempo dovrebbe mantenersi sereno fino a stasera, quando è prevista una leggera pioggia.

A Savoca (Messina) sono crollati circa 40 metri della strada provinciale 23, nei pressi della borgata Rapani. In piena anche il torrente Savoca, tra Furci e S. Teresa di Riva, dove è andato distrutto un pozzo di captazione idrica che serve la frazione Giardino. Ad Antillo (Me) ci sono due frazioni isolate in seguito a una frana. A Messina strade allagate e garage e negozi invasi da acqua e fango. A Barcellona Pozzo di Gotto un anziano che era stato dato per disperso è stato ritrovato. In via Salso, nei pressi del torrente Mela, il corso d'acqua ha rotto gli argini allagando numerosi terreni. Molte le abitazioni isolate. A Milazzo la zona di contrada Bartione è isolata a causa dell'esondazione del Mela.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X