Domenica, 20 Ottobre 2019
PALERMO-CATANIA

Crollo viadotto, per le imprese di trasporto danno da 1,5 milioni al giorno

In questa perdita viene calcolato l'aumento medio di 5 ore di guida per i conducenti e il maggiore consumo di carburante

PALERMO. Il blocco del traffico autostradale fra Palermo e Catania, a causa del collassamento del viadotto Himera della A19, provoca alle sole imprese di autotrasporto un danno di circa 1,5 milioni di euro al giorno. Considerando il numero dei veicoli coinvolti che devono effettuare percorsi alternativi, l'aumento medio di 5 ore di guida per i conducenti, il maggiore consumo di carburante per un importo medio di 200 euro e l'obbligo, per molti veicoli, di utilizzare la tratta sull'autostrada a pedaggio Catania-Messina e Messina-Palermo, «il conto danni pecca probabilmente di eccessivo ottimismo», dice Trasportounito, che fornisce i dati.

Indispensabile, secondo l'associazione, «il varo di un vero e proprio piano di emergenza che consenta un ripristino dell'infrastruttura in tempi record; in caso contrario sarà inevitabile una protesta sempre più marcata da parte delle aziende di autotrasporto».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X