Lunedì, 16 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
L'INCHIESTA

Domiciliari per Helg: "Mancano le esigenze cautelari eccezionali"

Il gip di Palermo ha concesso gli arresti domiciliari a Roberto Helg, ex presidente di Confcommercio e numero 2 della Gesap, la società che gestisce l'aeroporto, finito in manette in flagranza mentre intascava una tangente.

PALERMO. Il gip di Palermo ha concesso gli arresti domiciliari a Roberto Helg, ex presidente di Confcommercio e numero 2 della Gesap, la società che gestisce l'aeroporto, finito in manette in flagranza mentre intascava una tangente.

Il giudice ha anche convalidato l'arresto. Per Helg la procura aveva chiesto la custodia cautelare in carcere. Helg ha anche ammesso di aver chiesto e intascato la mazzetta e si  è giustificato dicendo che non era mai accaduto prima e che ha agito per necessità economiche, ma quando i pm gli chiedono quanto guadagni al mese, è costretto ad ammettere di prendere circa otto mila euro.

Si è svolto tra scuse e ammissioni l'interrogatorio di Roberto Helg, ex presidente di Confcommercio e numero due della Gesap, arrestato in flagranza mentre prendeva da un commerciante una tangente di 100 mila euro, interrogato ieri dal gip di Palermo che dovrà decidere la convalida dell'arresto e l'eventuale misura cautelare chiesta dalla procura.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X