Sabato, 21 Settembre 2019
IL CASO

Elisoccorso dalla Sardegna in Sicilia, Borsellino: Marchese verso sospensione

PALERMO. «Dal lavoro degli ispettori  incaricati ieri dall'assessorato Regionale alla sanità, ci sono  già elementi indicativi che ci porteranno a chiedere nell'  immediato all'Azienda Civico, su cui ricade la centrale  operativa del 118 di Palermo, l'adozione di tutti i  provvedimenti sanzionatori nei confronti di chi ha agito senza  il rispetto delle procedure». Lo ha detto in diretta a 'Restate  Scomodì su Radio 1 l'assessore alla Salute della Regione  Siciliana Lucia Borsellino, commentando l'invio di un velivolo  dell'Elisoccorso del 118 della Sicilia ad Alghero per riportare  nell'isola il direttore della centrale operativa del 118 di  Palermo Gaetano Marchese che, mentre si trovava nella costa nord  occidentale della Sardegna, ha avuto un malore. «Per  l'effettuazione del volo - ha precisato - non è stata fatta  nessuna richiesta preventiva all'assessorato. Non abbiamo avuto  nessuna telefonata. Dal lavoro degli ispettori emerge proprio  questo. La notizia nei dettagli l'abbiamo appresa dalla stampa».  Alla domanda se Marchese sia stato sospeso oppure no, la  Borsellino risponde che «in questo momento è nel pieno delle  funzioni ma è in stato di convalescenza. Noi stiamo intervenendo  dando disposizioni al direttore generale dell'Azienda Civico di  effettuare la sospensione. Stiamo chiedendo di assumere  provvedimenti con decorrenza immediata. Non trascureremo neanche  gli aspetti legati all'impiego di risorse».

«In Italia il servizio sanitario  regionale garantisce al cittadino la scelta del luogo di cura.  Se quel signore ha deciso per scelte sue che Sassari non andava  bene e voleva Palermo doveva pagarsi un elicottero privato e non  utilizzare un elicottero pubblico. Questo è lo scandalo. Quando  fai questa scelta la fai con i soldi tuoi, non con i soldi  pubblici». Lo ha detto a Restate Scomodi - Radio 1 - il  presidente dell'Agenzia nazionale per i Servizi Sanitari  regionali, Giuseppe Zuccatelli, commentando l'invio di un  velivolo dell'Elisoccorso del 118 della Sicilia ad Alghero per  riportare nell'isola il direttore della centrale operativa del  118 di Palermo, Gaetano Marchese che, mentre si trovava nella  costa nord occidentale della Sardegna, ha avuto un malore.   «Dobbiamo dare l'esempio che la cosa pubblica ti da la  certezza che a Sassari verrai operato. Se non vuoi Sassari, ti  paghi un elicottero privato e vai dove vuoi - ha aggiunto  Zuccatelli - Se ci fosse stata in quel momento un'emergenza in  Sicilia come la si giustificava? Su questo scandalo non si può  derogare. Va stigmatizzato senza bisogno di fare indagini. Poi  le indagini si faranno per determinare il responsabile che ha  autorizzato. Ma il caso è stigmatizzabile in tempo reale. Punto  e basta!».

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X