Sabato, 29 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Porto di Gela, simulato disinnesco ordigno su una nave

Porto di Gela, simulato disinnesco ordigno su una nave

GELA. Decine di uomini sono stati impegnati, ieri, nel porto-isola Eni di Gela, in un'esercitazione complessa che simulava la presenza di un ordigno a bordo di una nave, la 'Primo M', ormeggiata al pontile di Levante del petrolchimico, intenta a scaricare 13 mila tonnellate di 'Rhuato', un olio combustibile purificato da zolfo e da metalli.
L'operazione, coordinata dal Comando della guardia costiera di Gela, ha richiesto l'intervento dei carabinieri, per simulare il disinnesco della bomba; della polizia, per l'ordine pubblico; dell'equipaggio della nave, a sostegno logistico, e dei servizi portuali, per porre in sicurezza l'intero scalo marittimo, che é stato temporaneamente evacuato.
"L'esercitazione è perfettamente riuscita - ha detto il comandante della capitaneria di porto, Rosario Loreto - e ha avuto lo scopo di migliorare l'applicazione pratica delle procedure previste dal piano di sicurezza portuale in caso di incidenti e violazioni delle norme specifiche".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X