Martedì, 25 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Marsala, minaccia di farsi saltare in aria per evitare la demolizione della casa

Marsala, minaccia di farsi saltare in aria per evitare la demolizione della casa

MARSALA. Si è barricato in casa insieme alla moglie e alla figlia minacciando di farsi saltare in aria facendo esplodere la bombola di gas della cucina se le operazioni per l'abbattimento dell'immobile, dichiarato abusivo perché costruito a meno di 150 metri dal mare, non fossero state sospese. Protagonista del movimentato episodio, avvenuto in contrada Spagnola, alla periferia di Marsala, è un disoccupato di 44 anni, B.P. L'uomo è stato, poi, convinto a desistere dal suo intento, accettando di incontrare le forze di polizia presenti e il sindaco Renzo Carini. L'abitazione da demolire non è, tuttavia, di proprietà del disoccupato ma di un fratello che non vive a Marsala e che gliel'ha concessa in uso perché il congiunto ha recentemente subito l'ordinanza di sfratto dal proprietario della casa dove vive in affitto. Per lunedì, davanti al Tribunale di Marsala, é prevista l'udienza di convalida dello sfratto. Il sindaco Carini ha promesso un aiuto all'uomo e il patrocinio dell'Ordine degli avvocati nella causa di sfratto. La casa da abbattere in contrada Spagnola, un modesto immobile, è la sesta di un primo lotto di 22 edifici realizzati senza autorizzazione (su un totale di 509) per i quali il Comune di Marsala, dopo che le sentenze di demolizione sono divenute definitive, ha avviato le procedute di abbattimento.  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X