Sabato, 27 Novembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca "Scortati fino alle acque di competenza", nuovo scontro con Malta

"Scortati fino alle acque di competenza", nuovo scontro con Malta

Gli immigrati, protagonisti del maxisbarco nel ragusano, hanno riferito che le motovedette maltesi si sarebbero limitate a a rifornirli di salvagente. Due giorni fa Maroni aveva accusato l'isola per il mancato aiuto a un altro barcone
Sicilia, Cronaca

POZZALLO. Il maxisbarco avvenuto nel ragusano rischia di innescare un nuovo scontro diplomatico tra Italia e Malta. Gli immigrati hanno infatti riferito di essere stati avvicinati ieri
pomeriggio dalle motovedette maltesi, che si sarebbero limitate a rifornirli di salvagente e a scortarli fino al limite delle acque di loro competenza per quanto riguarda le operazioni Sar
di soccorso in mare, nonostante i rischi evidenti per la presenza sul barcone di un così elevato numero di persone, tra cui donne e bambini.
Appena due giorni fa il ministro dell'Interno, Roberto Maroni, aveva accusato Malta di essersi lavata le mani "ancora una volta davanti a una nuova possibile tragedia", dopo il mancato aiuto a un barcone con 209 immigrati, poi soccorso dalla motovedette italiane. Il responsabile del Viminale aveva anche sollecitato la Commissaria europea Cecilia Malstrom a "far rispettare la competenza e il dovere d'intervento nelle rispettive zone Sar da parte di tutti i Paesi membri, assicurando il corretto svolgimento delle operazioni di ricerca e salvataggio in mare".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X