Venerdì, 07 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio Tonfo del Palermo a Foggia per 4-1, prima battuta d'arresto per Baldini
SERIE C

Tonfo del Palermo a Foggia per 4-1, prima battuta d'arresto per Baldini

di
foggia, palermo calcio, Silvio Baldini, Zdenek Zeman, Sicilia, Calcio

Tonfo Palermo. I rosanero tornano dalla trasferta di Foggia con la sconfitta per 4-1, la prima dall’arrivo di Silvio Baldini. Battuta d’arresto, netta, che arriva dopo la brillante prestazione contro la Juve Stabia. L’ultima sconfitta risaliva al match di Latina e diede il via all’esonero di Giacomo Filippi. I rossoneri di Zdenek Zeman, invece, ribaltano il ko dell’andata (3-0 per De Rose e compagni) e firmano un’ottima prova corale impreziosita dalle reti di Di Paolantonio, Merola, Garofalo e Curcio. Di Brunori il gol (tredicesimo stagionale) che ha dato il momentaneo e illusorio pareggio ai rosa prima del ritorno arrembante dei “satanelli” che hanno sofferto il timido ritorno del Palermo solo negli ultimi dieci minuti di gara. Infortunio per il portiere dei rossoneri Volpe nel corso del primo tempo, sostituito brillantemente dal 21enne argentino Dalmasso, tutt’altro che impaurito dall’esordio fulmineo.
Baldini allo “Zaccheria” lancia l’inedito 3-4-2-1 schieramento più volte “corretto” nel corso della gara con le sostituzioni (tutte!) ma senza cambiare le sorti del match. Difesa in evidente difficoltà, centrocampo poco lucido, se non dopo l’ingresso di De Rose e attacco con il solo Brunori reattivo ma spesso depotenziato dal lavoro della difesa pugliese. Un brutto ko, soprattutto sotto l’aspetto del gioco che bisogna dimenticare in fretta. Sabato 19 febbraio i rosa tornano a giocare al “Barbera” contro la Turris. I campani (in dieci) hanno perso 1-0 col Bari. Il Palermo si ferma al sesto posto con 42 punti, a sei lunghezze dal secondo posto.

La cronaca

Inedita difesa a tre per Baldini: Pelagotti tra i pali, linea arretrata composta da Accardi, Lancini e Marconi (al rientro da squalifica); a centrocampo Felici titolare con Odjer, Damiani e Valente. De Rose in panchina e fascia di capitano ad Accardi. Alle spalle della punta centrale Brunori l’allenatore di Massa schiera Luperini e Floriano. Il Foggia di Zeman con il consueto modulo 4-3-3. Squalificato il portiere Alastra (nato ad Erice, cresciuto nel Palermo), tra i pali gioca Volpe. Difesa con Nicolao, Buschiazzo, Di Pasquale e Rizzo; a centrocampo Garofalo, Petermann e Di Paolantonio; tridente composto da Merola, Ferrante e Curcio. Al 4’ la doccia fredda per i rosanero: preciso cross dalla destra di Nicolao e tocco vincente di Di Paolantonio con Valente che non vede l’arrivo del calciatore rossonero. Al 26’ il Palermo pareggia con il tiro al volo di Brunori e palla in fondo al sacco. Il portiere Volpe si ferma per infortunio, non riesce ad intervenire nella traiettoria della sfera e poco dopo è sostituito da Domingo. Al 35’ padroni di casa di nuovo avanti Assist di Curcio per Merola che di destro infila Pelagotti. Al 37’ triplo cambio per il Palermo: escono Odjer, Floriano e Felici entrano De Rose, Crivello e Soleri. Ad inizio ripresa Baldini butta nella mischia anche Fella ma la squadra di Zeman firma il tris: lungo lancio di Curcio per Garofalo che tutto solo sulla destra calcia al volo e infila Pelagotti. Dentro anche Silipo (60’) nel tentativo di raddrizzare la gara ma sette minuti dopo il Foggia cala il poker: Nicolao semina il panico sulla fascia destra, salta un paio di difensori e serve Curcio che di testa firma il 4-1. Parte finale del match con il Palermo che prova a reagire e Foggia che scala un paio di marce. I tentativi di Soleri, Silipo, Valente e De Rose vanno a vuoto prima del triplice fischio finale.

FOGGIA-PALERMO 4-1 (TABELLINO)

FOGGIA (4-3-3): Volpe 5.5 (26’ Dalmasso 6.5); Nicolao 6.5, Buschiazzo 6 (73’ Sciacca 5.5), Di Pasquale 6.5 (61’ Girasole 6), Rizzo 6; Garofalo 6.5, Petermann 6, Di Paolantonio 6.5; Merola 6.5 (61’ Vitali 5.5), Ferrante 6.5, Curcio 7
In panchina: Gallo, Rizzo Pinna, Rocca, Maselli, Turchetta
Allenatore: Zeman 6.5

PALERMO (3-4-2-1): Pelagotti 5; Accardi 5.5, Lancini 5, Marconi 5; Felici 5 (37’ Soleri 5.5), Odjer 5.5 (37’ De Rose 6), Damiani 5.5 (60’ Silipo 5.5), Valente 5.5; Luperini 5.5 (46’ Fella 5.5), Floriano 5.5 (37’ Crivello 5.5); Brunori 6.5
In panchina: Massolo, Somma, Perrotta, Mauthe
Allenatore: Baldini 5.5

Arbitro: Ricci di Firenze 6

Reti: 3’ Di Paolantonio, 24’ Brunori, 35’ Merola, 55’ Garofalo, 67’ Curcio

Note: Pomeriggio sereno, terreno in buone condizioni. Spettatori: 2mila circa.

Ammoniti: Luperini, Di Pasquale, Buschiazzo.
Angoli: 7-4 per il Palermo. Recupero: 2’; 3’.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X