Venerdì, 03 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio Inizia l'era Simone Inzaghi all'Inter: "Difendere lo scudetto e migliorare in Champions"
GLI OBIETTIVI

Inizia l'era Simone Inzaghi all'Inter: "Difendere lo scudetto e migliorare in Champions"

inter, SERIE A, Sicilia, Calcio
Simone Inzaghi

"L'Inter per me è una grandissima sfida, la società e i dirigenti hanno dimostrato grande voglia di volermi qui a Milano. So che ci saranno difficoltà, avremo lo scudetto sul petto da difendere, siamo l’Inter e faremo di tutto per difendere lo scudetto". Sono le prime parole di Simone Inzaghi da tecnico dell’Inter, durante la conferenza stampa di presentazione.

"La società mi ha promesso che la squadra rimarrà competitiva, sapevo che avremmo ceduto Hakimi e così è stato ma sappiamo dove dobbiamo intervenire. L’obiettivo è difendere lo scudetto e fare un percorso migliore in Champions", ha dichiarato.

"Eriksen è un giocatore su cui contare, avrà bisogno dei suoi tempi: nel frattempo la società è stata brava a prendere Calhanoglu, un giocatore che mi è sempre piaciuto", ha poi aggiunto Inzaghi, parlando del centrocampista danese, che ha rischiato la vita agli Europei. "Christian deve stare tranquillo e riposarsi, io lo aspetterò a braccia aperte", ha aggiunto Inzaghi, che vuol dare continuità all’Inter dopo lo scudetto, chiedendo alla squadra "intensità" e di "non abbattersi quando durante la partita ci sono episodi che non girano a proprio favore". Parole al miele anche per Lukaku: "Ora è deluso per gli Europei ma per noi è un giocatore importantissimo".

"La proprietà ha investito circa 700 milioni per dare solidità al club. Ora l’economia mondiale è in contrazione ed è inspiegabile richiedere ulteriori innesti finanziari, ma non sempre è valida l’equazione che chi più spende vince". Lo ha detto l’ad dell’Inter, Beppe Marotta, nel giorno della presentazione del nuovo tecnico Simone Inzaghi. "Abbiamo dovuto cedere Hakimi, che era un asset importante, ma proprio per dare continuità - ha aggiunto il dirigente nerazzurro -. La speranza è che possa tornare il nostro pubblico, è triste giocare senza. L’esortazione che facciamo anche al governo è di riaprire gli stadi, i tifosi rappresentano il patrimonio di ogni società".

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X