Venerdì, 25 Giugno 2021
stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio Il Napoli non sbaglia, espugna Firenze e vede la Champions
SERIE A

Il Napoli non sbaglia, espugna Firenze e vede la Champions

SERIE A, Sicilia, Calcio
Rino Gattuso

Il Napoli espugna con merito il Franchi e si riporta in zona Champions con 76 punti, uno in più della Juventus. 2-0 il risultato finale contro una Fiorentina già salva e nettamente inferiore agli avversari dal punto di vista tecnico e del gioco, non solo della classifica: i gol sono arrivati nella ripresa con Insigne pronto a ribattere in porta un rigore respinto da Terracciano e assegnato dal Var dopo tre minuti per una trattenuta di Milenkovic su Rrahmani, e grazie ad un'autorete di Venuti su un tiro dalla distanza di Zielinski.

Per Rino Gattuso, accostato da tempo alla Fiorentina per la prossima stagione (Commisso in tribuna avrà ulteriormente annotato), si è trattato dell'11esima vittoria in 14 partite e con quelli odierni la sua squadra è arrivata a 102 reti realizzate nella stagione.

Numeri strepitosi come pure quelli di Insigne che con quello odierno ha toccato quota 19 gol, record per lui in Serie A. Nel corso della partita contro i viola il capitano partenopeo ha colpito pure una traversa nei primi 45' su punizione e un palo al 19' del secondo tempo di una gara contrassegnata anche da diversi ammoniti (7) e da un espulso, il portiere della Fiorentina Dragowski allontanato dalla panchina per proteste dopo l'assegnazione del rigore. Curiosità: anche l'altro portiere di riserva del Napoli, Contini, ha preso il giallo per eccesso di esultanza dopo il raddoppio.

Come da copione i partenopei sono partiti meglio avendo ovviamente più motivazioni rispetto ai viola: il primo vero tiro, di Zielinski, è stato neutralizzato da Terracciano dentro al posto dell'acciaccato Dragowski e al 20' un colpo di testa di Bakayoko è finito alto. Nel mezzo la rete annullata a Vlahovic per fuorigioco dello stesso attaccante della Fiorentina, unico sussulto del giovani centravanti poco o nulla servito durante i 90' . Il Napoli, schierato per 10/11 come contro l'Udinese (Politano preferito a Lozano nel trio con Zielinski e Insigne alle spalle di Osimhen) è andato davvero vicino al vantaggio al 33' quando il suo capitano su punizione ha centrato la traversa, però faticava contro una Fiorentina che si chiudeva con ordine.

Così i partenopei hanno affrontato la ripresa con ulteriore tensione e al 7' ecco l'episodio chiave, la trattenuta di Milenkovic a Rrahmani inizialmente non ravvisata da Abisso ma segnalata da Chiffi che era al Var. L'arbitro è andato a rivedere l'azione e mentre si accendevano gli animi in campo ha indicato il dischetto, Terracciano ha respinto il rigore a Insigne che sulla ribattuta non ha sbagliato. Lo stesso capitano poco dopo ha colpito il palo ma è stato Zielinski con la deviazione decisiva di Venuti a mettere in sicurezza il successo per la gioia di tutto il Napoli che all'ultima se la vedrà in casa contro il Verona. Dal canto suo Iachini avrebbe voluto un epilogo diverso per la sua ultima al Franchi alla guida dei viola: si è consolato con la maglia che gli hanno regalato, autografata, tutti i suoi giocatori con la scritta 'Grazie Beppe'.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X