Martedì, 25 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio Lite Agnelli-Conte in Juventus-Inter: la procura della Figc apre un'inchiesta
IL CASO

Lite Agnelli-Conte in Juventus-Inter: la procura della Figc apre un'inchiesta

Non arrivano decisioni del giudice sportivo, ma intanto si è mossa la Procura della Federcalcio. E' stata questa la prima a voler fare chiarezza sulla lite, con scambio di gestacci ed insulti, tra il presidente della Juventus, Andrea Agnelli, ed il tecnico dell'Inter, Antonio Conte, che ha animato la serata di martedì scorso all'Allianz Stadium di Torino.

Il capo dell'ufficio, Giuseppe Chinè, ha avviato un'inchiesta "relativa ai comportamenti di dirigenti e tesserati bianconeri e nerazzurri durante ed al termine della gara di ritorno della semifinale di Coppa Italia. A riguardo è stato convocato il quarto uomo, Daniele Chiffi". Proprio l'intervento di quest'ultimo, a caldo, aveva invocato Conte dicendo: "Penso abbia visto quello che è successo per tutta la partita".

Non ha invece preso alcuna decisione il giudice sportivo in quanto negli atti a sua disposizione, compreso il referto dell'arbitro, non c'era alcuna segnalazione dell'acceso diverbio. Nessun provvedimento anche nei confronti dei dirigenti Fabio Paratici e Gabriele Oriali, coinvolti a loro volta.

Bisognerà ora accertare se gli episodi sono stati valutati nella relazione degli ispettori: in quel caso la Procura potrebbe acquisire i video necessari a ricostruire gli scambi incriminati, sfuggiti al direttore di gara, ma comunque udibili a causa dell'assenza di pubblico. Scopo dell'istruttoria accertare eventuali violazioni dell'articolo 39 del Codice di Giustizia Sportiva, che disciplina la condotta gravemente antisportiva, o eventualmente il 4, sui principi di lealtà, correttezza e probità.

Diametralmente opposta la ricostruzione dei fatti. Secondo il versante interista Conte sarebbe stato pesantemente insultato ('coglione, pagliaccio') nel corso di tutto il primo tempo. Il dito medio del tecnico verso la tribuna, catturato dalle immagini televisive al momento del rientro negli spogliatoi, sarebbe stata quindi una reazione alle offese. Per la Juventus, invece, sarebbe l'allenatore nerazzurro ad aver acceso la miccia con il suo gesto.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X