Sabato, 17 Aprile 2021
stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio Pari spettacolo tra Juve e Atalanta, Cristiano Ronaldo sbaglia un rigore
SERIE A

Pari spettacolo tra Juve e Atalanta, Cristiano Ronaldo sbaglia un rigore

La partita tra Juventus e Atalanta è finita 1-1 ma entrambe le squadre hanno avuto le chance per portare a casa i tre punti. Il terzo anticipo della dodicesima giornata di Serie A si sblocca al 30' minuto quando Federico Chiesa, ben servito da Bentancur, esplode il suo destro alle spalle di un Gollini incolpevole. Il pareggio dei bergamaschi arriva al 57' grazie a Remo Freuler che, dopo aver vinto un contrasto, colpisce da fuori area con grande potenza, baciando la traversa interna e superando Szczesny.

Sono proprio i due portieri a diventare i protagonisti di una partita bellissima, piena di capovolgimenti di fronte e occasioni. Un match che rimane congelato sul punteggio di 1-1 solo per gli interventi miracolosi di Gollini e Szczesny. L’estremo difensore atalantino inizia una vera battaglia con Alvaro Morata, fermato per almeno tre volte tra la fine del primo tempo e i primi venti minuti della ripresa, e con Cristiano Ronaldo, che si è visto parare un calcio di rigore assegnato al 60' dall’arbitro Doveri per atterramento di Chiesa da parte di Hateboer.

Il portoghese, che si è visto a sprazzi, ha provato ad angolare il suo tiro ma Gollini, dopo aver intuito, si è gettato alla sua destra per bloccare il pallone. A campi invertiti il risultato non cambia. Il numero uno polacco della Juventus salva il risultato, al 73', volando a deviare un colpo di testa del difensore argentino Cristian Romero. Neanche l’ingresso dei due 'esclusì della vigilia, il Papu Gomez e Paulo Dybala, permette alla partita di sbloccarsi. Gomez, accomodandosi in panchina nello Juventus Stadium prima dell’inizio della partita, è stato immortalato a cantare l’inno dei bianconeri. Il siparietto, che dai sorrisi del fantasista sembrava più un episodio goliardico tra compagni, ha fatto rapidamente il giro dei social. Ora si teme possa inasprire ancora di più i rapporti già tesi con l’allenatore, Gian Piero Gasperini, e la società.

La Juventus di Andrea Pirlo sale a 24 punti in classifica, raggiungendo momentaneamente l’Inter al secondo posto, ma non guarisce dalla "pareggite", visto che per la sesta volta su dodici partite deve accontentarsi della minima posta in palio. Un punto che non soddisfa neanche i bergamaschi che restano all’ottavo posto in classifica, con 18 punti, ancora lontani dalla zona Champions. Con l’1-1 di oggi diventano 24 le partite consecutive senza vittorie dell’Atalanta in casa della Juve. L’ultimo successo risale al 1989, finì 0-1 con il gol di Claudio Caniggia. Con la rete di Chiesa, inoltre, i bianconeri allungano la striscia di gare, arrivata a 36, in campionato con almeno un gol realizzato. Quello di oggi, infine, è il sesto pareggio nelle ultime otto squadre tra le due squadre.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X