Lunedì, 23 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Riattivati pozzi abbandonati nell'Agrigentino
ACQUA

Riattivati pozzi abbandonati nell'Agrigentino

di

AGRIGENTO. Sono i Comuni nei quali gli impianti sono stati danneggiati dal nubifragio del 25 novembre scorso quelli nei quali si concentra, al momento, la maggiore attenzione da parte di Girgenti Acque le cui squadre fino a ieri hanno lavorato al ripristino.

È stato così per l’impianto di sollevamento Cansalamone di Sciacca per consentire di fare arrivare i reflui al depuratore. Questa mattina nuovo monitoraggio in località San Giorgio, tra Ribera e Sciacca, dove, però, gli operai non possono accedere agli impianti idrici perché la strada è intransitabile.

Al momento a San Giorgio manca l’acqua e il serbatoio è pieno di fango e bisogna ripulirlo. A Caltabellotta era stato divelto l’ingresso al depuratore, l’intervenuto è stato completato con il ripristino della funzionalità dell’impianto, ma anche oggi è prevista una nuova verifica.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X