Giovedì, 12 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo

Caltanissetta, prostituzione in via Rochester: monta la rabbia degli abitanti

Sicilia, Archivio

CALTANISSETTA. La prostituzione di strada, fenomeno in forte ascesa, comincia a procurare i primi fastidi in una città certamente abituata all'impatto di passeggiatrici in abiti succinti e in "servizio" fino alle prime luci dell'alba in strade oltremodo frequentate. Serpeggia l'indignazione e vengono invocati controlli più serrati delle forze dell'ordine perchè si corre il rischio che la situazione possa degenerare anche sotto il profilo dell'ordine pubblico. Si sgomita adesso per mantenere "fette" di territorio guadagnate in anni di mestiere e adesso minacciate da new entry non proprio gradite. Chi abita da quelle parti è costretto a percorrere le strade brulicanti di lucciole e non ne può più. «Da alcuni mesi - ci ha scritto il lettore Aldo Latorre, via Musco - via Rochester, via Colajanni e via Cavour, sin dalle prime ore serali e fino alle due-tre del mattino sono piene di prostitute passeggiatrici che operano indisturbate, taglieggiando tanti capifamiglia nisseni e riducendo così sensibilmente, le risorse economiche generalmente già poco floride dei nuclei familiari. Le quattro principali autorità laiche e clericali, ovvero sindaco, questore, prefetto e vescovo - ha sottolineato il cittadino indignato - disconoscono tale fenomeno che, però, rischia di allargarsi a macchia d'olio considerato che alle nigeriane (le veterane) operanti da oltre un biennio, si sono aggiunte due romene e una colombiana e già tra queste si sono generate lotte intestine per la salvaguardia e la supremazia del territorio,che rischia di degenerare e provocare risse. Le due romene fin dalle prime ore del tardo pomeriggio sono solite lavorare a ridosso di un bar in via Rochester, a poca distanza dal terminal degli autobus extraurbani che ne risente in rispettabilità e, conseguentemente, vede diminuire clientela e affari. Vero è che esercitare la prostituzione non costituisce reato, fare le passeggiatrici è oltraggio al pudore pertanto perseguibile penalmente. Il sottoscritto si chiede: dove si trova la "buoncostume" , perchè nessuna stretta e perchè non intervengono polizia e carabinieri?. Chiedo al sindaco - ha concluso Aldo Latorre - voler emanare una ordinanza di sgombero dalle vie di questa rispettabile città di tutte le prostitute-passeggiatrici». Il fenomeno della prostituzione di strada esploso da anni con le giovani cittadine nigeriane protagoniste incontrastate, ha suscitato nel tempo non poche lamentele. Via Rochester e strade limitrofe sono ormai un postribolo a cielo aperto, ma dal fenomeno non sono al riparo le contrade vicine al campo d'accoglienza per extracomunitari pullulanti nelle ore notturne di lucciole e clienti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X