Martedì, 10 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo

Ex precari a San Cataldo, calano le ore di lavoro I sindacati: «Non c’è dialogo»

SAN CATALDO. Scende da trenta a ventidue il monte ore settimanale di lavoro per gli ex precari del Comune, oggi stabilizzati, e insorgono i sindacati per un provvedimento preso dal sindaco Francesco Raimondi “in sordina”. Pare infatti che l’amministrazione comunale abbia deciso di ridurre le ore lavorative per trenta dipendenti comunali senza però dare comunicazione alle parti sindacali che a tal proposito hanno inviato un comunicato stampa. “Apprendiamo dai quotidiani che il sindaco ha disposto, a far data dal mese di agosto 2013, la riduzione dell’orario di lavoro per i dipendenti comunali “ex-articolisti”. Tale decisione è stata attuata senza nemmeno sentire la Rsu ed i Sindacati o per lo meno indirizzando loro una informazione preventiva. Tale comportamento ci fa riflettere sul basso profilo delle relazioni sindacali con il quale il sindaco ha inteso caratterizzare, fin qui, la sua azione amministrativa. Da parte sindacale riteniamo utile, fare un ulteriore tentativo, per riallacciare un dialogo che fin qui è stato asfittico e ciò al fine di rendere praticabili i diritti di tutti i lavoratori dipendenti”. Ampia disponibilità è stata data dal sindaco per un incontro con i sindacati. “Io sono l’unico sindaco – ha dichiarato Raimondi - che in pochi mesi è riuscito a portare da 22 a 32 il monte ore per dare dignità a questi lavoratori, la riduzione è solo momentanea e dovuta a motivi tecnici e normativi. Ho sempre incontrato tutte le parti sociali in ogni sede e per ogni istanza e quindi non ci saranno problemi per una ulteriore riunione”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X