Mercoledì, 19 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Rifiuti San cataldo, i cittadini: «In periferia cassonetti pieni»

Rifiuti San cataldo, i cittadini: «In periferia cassonetti pieni»

Le segnalazioni arrivano da quartieri come Cristo Re, Santa Fara e contrada Gabbara
Sicilia, Archivio

SAN CATALDO. Ancora una volta i cittadini della periferia sancataldese protestano, perché lo svuotamento dei cassonetti dei rifiuti solidi urbani e delle differenziata, non viene effettuato in maniera regolare, ma ogni due o tre giorni. Le segnalazioni arrivano dal quartiere Cristo Re, Santa Fara, Santa Germana e contrada Gabbara.
I cittadini sono esasperati dai cassonetti straripanti ricolmi di sacchetti maleodoranti, complice l'improvviso rialzo delle temperature avvenuto in questi giorni. Una situazione poco sostenibile dagli abitanti della periferia, i quali chiedono il motivo di questo disagio, visto che le vie del centro, vengono ripulite dai rifiuti ogni giorno. I cittadini si chiedono il perchè ricevano un servizio a dir poco «claudicante», visto che pagano regolarmente la Tarsu, ricevendo in cambio delle prestazioni a «singhiozzo». Se a questa situazione già precaria, si aggiunge la mancanza di senso civico di alcuni sancataldesi, i quali buttano i sacchetti di rifiuti sul ciglio della strada, il senso di impotenza e di frustrazione delle famiglie che abitano i quartieri periferici, aumenta e potrebbe sfociare in episodi di vandalismo come è già accaduto in passato quando i cassonetti colmi di rifiuti venivano dati alle fiamme durante le ore notturne. L'assessore all'Ambiente, Giuseppe Mazza, cerca di spiegare il motivo della mancata raccolta giornaliera dei rifiuti, nella periferia sancataldese.
«Non si tratta di un'emergenza - dice l'amministratore - fino a qualche giorno fa i nostri autocompattatori, scaricavano i rifiuti nella piattaforma della stazione di travaso di Caltanissetta. Purtroppo a causa di un guasto meccanico, il carrellone della stazione di travaso è andato fuori uso ed i mezzi della "Geoagriturismo", che si occupa del conferimento dei rifiuti, sono costretti ad andate fino alla discarica di Catania, per scaricare i sacchetti. Si capisce che affrontando un viaggio così lungo, qualche turno di raccolta salti ,ma, si tratta di disagio momentaneo - conclude Mazza - infatti ho ricevuto rassicurazioni da parte dei vertici dell'Ato Ambiente Cl 1, che mercoledì il carrellone della stazione di travaso di Caltanissetta, verrà riparato, la raccolta di conseguenza potrà ripartire tutti i giorni in tutti i quartieri sancataldesi».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X