Martedì, 04 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Mensa a San Cataldo, Naro: si taglino le indennità per pagare cuoche e operatrici

Mensa a San Cataldo, Naro: si taglino le indennità per pagare cuoche e operatrici

I lavoratori hanno ricevuto un solo stipendio in quasi tre mesi

SAN CATALDO. Si "infiamma" la polemica per le operatrici della mensa scolastica, le quali dopo aver atteso a lungo il pagamento degli stipendi di febbraio e marzo, da pochi giorni hanno soltanto percepito gli emolumenti della mensilità di febbraio. Intanto nei prossimi giorni le lavoratrici matureranno lo stipendio di aprile e sono preoccupate per il loro futuro lavorativo. La Cisl ha segnalato la ditta "Glicine", che gestisce il servizio all'Ispettorato del Lavoro, al fine di indurre i vertici a versare il dovuto nelle tasche delle lavoratrici. Anche la politica si interessa a questo fenomeno, Vincenzo Naro, consigliere comunale di Costruiamo il Futuro, invita l'amministrazione a pagare in maniera puntuale le fatture emesse dalla "Glicine", in maniera tale che la stessa possa pagare le operatrici della mensa scolastica.
"Non capisco - dice Naro - a cosa vengano destinati i soldi versati dalle numerose famiglie sancataldesi che usufruiscono del servizio mensa. L’amministrazione deve intervenire, affinchè le operatrici che sfamano i bambini delle scuole, ricevano il dovuto in maniera puntuale. Se non ci sono abbastanza soldi, che i nostri amministratori "taglino" parte delle loro indennità per pagare le lavoratrici della mensa, darebbero un buon segnale di democrazia alla cittadinanza. Mi sembra assurdo che queste donne, debbano attendere tre mesi per ricevere uno stipendio - conclude Naro - bisogna mettere fine a questa vera e propria ingiustizia".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X